Zodiaco – Il libro perduto: riassunto della prima puntata, in onda mercoledì 11 aprile 2012
aprile 13, 2012
Ecco la trama della prima puntata della mini serie di Rai Due, in onda mercoledì 11 aprile. Protagonisti Sergio Assisi e Magdalena Grochowska.

Praga: Julian Savelli (Sergio Assisi), archeologo trentunenne, è in città per incontrare un antiquario. Ma l’anziano non farà in tempo a fornirgli le informazioni che Savelli cerca perché viene ucciso proprio davanti ai suoi occhi. Le uniche parole che riesce a pronunciare prima di morire riguardano Castel del Fiume, una cittadina in provincia di Torino, e un antico volume conservato in un collegio che l'antiquario chiama “il terzo angolo”.

Castel del Fiume: è il giorno dell’inaugurazione dell’anno scolastico al Collegio San Filippo. Riccardo Santandrea (Marc Louis Tainon), l’unico erede della famiglia discendente da Nostradamus, scampato alla strage compiuta dallo Zodiaco, sta per pronunciare il giuramento degli studenti, ma attende con ansia l’arrivo della zia Ester (Antonia Liskova) da Londra.

Ester Santandrea ha conosciuto Julian Savelli a Londra, dove vivono entrambi, e insieme hanno scoperto una setta legata alle profezie di Nostradamus che ha la sua sede proprio in quel Collegio dove il nipote Riccardo sta per intraprendere gli studi e dove ha studiato anche il fratello gemello di Ester, Marco (Andrea Bosca), l'assassino conosciuto come lo Zodiaco.

Ma Ester non farà in tempo a parlarne con sua madre, Grazia Musso (Marina Tagliaferri), e con nessun altro, perché muore in un misterioso incidente stradale a pochi chilometri da Castel del Fiume.

Ad indagare sulla sua morte il commissario di polizia Eva Gruber (Magdalena Grochowska), che trova un quaderno con degli appunti della ragazza su cui appaiono le parole “Collegio San Filippo“, “Matteo“, “strumento“, “Terzo Angolo“.

Eva va a trovare Grazia Musso: la figlia doveva parlarle di una cosa importante prima che morisse. Ma non ci sono prove che non si tratti di un incidente da portare a un magistrato e la vettura non è stata manomessa: il caso viene archiviato.

In carcere Matteo Rossi, il gemello di Ester, “vede ” cosa è accaduto alla sorella.

Julian Savelli alloggia nello stesso albergo del commissario Eva Gruber e l'aspetta per parlare di Ester Santandrea: i due si danno appuntamento per l’indomani.

Eva va in carcere a trovare Matteo e il ragazzo è sicuro che Ester sia stata ammazzata. Eva gli dice che la sorella stava indagando sul Collegio San Filippo, ed è proprio lì che Matteo ha imparato tutto quello che sa.

Eva Gruber racconta a Julian quello che ha scoperto su Ester ma, alle sue domande, l’archeologo risponde in modo vago.

Di notte Julian entra nel Collegio e vede un gruppo di ragazzi uscire da un’apertura nel muro lungo un corridoio, proprio di fronte a un dipinto che raffigura Nostradamus.

Intanto, rientrata in albergo, Eva s’intrufola nella stanza di Savelli: scopre così che Julian non è un archeologo, ma un agente di Scotland Yard. Decide così di seguirlo nelle sue visite notturne al Collegio.

Julian le rivela che si occupa di sette segrete e adesso si trova a Castel del Fiume per indagare su una delle più pericolose, i Divinanti o Discepoli di Nostradamus,  che ha sede proprio al San Filippo, e dove probabilmente il più grande veggente di sempre ha lasciato il Libro Perduto, ovvero le sue profezie relative a questa epoca.

Matteo riceve in carcere una scatola di biscotti e, all’interno di essa, una fiala che gli provoca una crisi cardiaca. Ma è solo un malore temporaneo: trasferito in ospedale con un’ambulanza, durante il tragitto lo Zodiaco riesce a fuggire