Un posto al sole: riassunto puntata 23 gennaio 2013
gennaio 23, 2013
Viola affronta il suo ultimo giorno di scuola come supplente. Dopo aver parlato con Maddalena, Michele decide di non restare con le mani in mano e permettere che la memoria di Salvatore venga infangata. Giulia dà una seconda possibilità a Manuela...

Maddalena (Pina Turco) non vuole ascoltare Michele (Alberto Rossi): Salvatore non era un delinquente e odiava la droga. Ascoltava sempre la sua trasmissione, credendo di poter contribuire a fare qualcosa di buono per il suo quartiere e la sua città. Ma la verità è che se non fosse stato per lui, adesso suo marito sarebbe ancora vivo.

Giulia (Marina Tagliaferri) avverte Manuela (Cristiana Dell'Anna): non le interessa sapere come viva o cosa ne faccia della sua vita, o cambia atteggiamento o sarà costretta ad avvertire il tribunale e farla assegnare ad un’altra associazione.

Entrando in classe, Viola (Ilenia Lazzarin) trova un regalo da parte dei ragazzi sulla cattedra. Poi si accorge che Daniela è assente. La ragazza infatti è al Vulcano…

Michele confessa a Silvia (Luisa Amatucci) di aver incontrato la vedova di Salvatore e non si è mai vergognato così tanto nella sua vita: lo ha solo usato per le sue informazioni, credendo che volesse solo dei soldi da lui quando voleva davvero fare qualcosa per il suo quartiere.

Giulia ne ha anche per Tommaso (Michele Cesari): sono due incoscienti. Non gli è bastato rischiare la vita in moto? Fino a dove vogliono spingersi? Quando la donna fa per andarsene, Manuela le chiede di restare: avrebbe bisogno di parlarle.

Nonostante il suono della campanella, gli alunni di Viola restano seduti al loro posto. Poi Rossella (Giorgia Gianetiempo) le si avvicina: è davvero dispiaciuta che vada via. Lei è diversa dagli altri professori ed ha fatto bene a seguire la sua strada, nonostante le critiche di tutti.

Ricordando Salvatore e le parole di Maddalena, Michele decide di fare qualcosa…

Manuela prova a spiegare a Giulia che il problema non è il lavoro, né lei né Angela: che ci fa lì dentro? Chi potrebbe aiutare lei? Ma per Giulia sono solo scuse: manda tutto all’aria per non rischiare di fallire. Ma non mettendosi in gioco, non potrà mai vincere. Almeno ci può provare. Manuela le chiede di poter tornare al Centro e Giulia le dice che l’aspetta domani, puntuale.

Dopo la scuola, al Vulcano, Viola incontra Daniela, che l’aggredisce: l’ha delusa e tradita. Quando pensava davvero che fosse interessata a lei, ecco che se ne va. Lei è l’unica che aveva fiducia in lei. Viola prova a convincerla che ce la potrà fare anche senza di lei, però si deve impegnare.

In questura, Michele affronta De Maio (Gianni Parisi): perché ha infangato la memoria di Salvatore facendolo passare per un delinquente? Il commissario di polizia gli dice che gli hanno trovato della droga nelle tasche, ma Michele sa che non è la verità e gli assicurà che non troverà pace fino a quando non troverà le prove.

Una volta a casa, Viola apre il regalo che i suoi alunni le hanno fatto: un videomessaggio da parte dei ragazzi con i loro ricordi più belli delle sue lezioni. Davanti a quelle parole, Viola non riesce a trattenere le lacrime.

Come scopriamo attraverso i ricordi di De Maio, sono stati gli uomini di Sannitaro a far fuori Salvatore e a mettergli la droga in tasca…