Un posto al sole: riassunto puntata 21 gennaio 2013
gennaio 21, 2013
Manuela affronta il suo primo giorno di lavoro al Centro. Avvertito da Renato, Roberto richiama Tommaso: è l'unica occasione che ha, perchè sprecarla? Michele va al funerale di Salvatore...

Tornati a casa, Silvia (Luisa Amatucci) chiede a Michele (Alberto Rossi) cosa si sia detto con Nicotera, ma il marito è molto vago: non si sa nulla. Il pm condivide i suoi sospetti ma non sarà lui ad occuparsi delle indagini. E se davvero sono stati i Sannitaro ad uccidere Salvatore, De Maio insabbierà ogni cosa.

A casa Cirillo, Manuela (Cristiana Dell’Anna) si prepara per il suo primo giorno di lavoro al Centro ma Tommaso (Michele Cesari) la prende in giro per la sua ansia e le dà qualche consiglio su come rapportarsi con il suo capo…

In cortile, Raffaele (Patrizio Rispo) nota con Renato (Marzio Honorato) come Roberto sembri davvero felice da quando Greta è tornata a Napoli. Poggi vorrebbe cogliere l’occasione per parlare a Ferri del comportamento di Tommaso, ma il cognato riesce a farlo desistere.

Manuela arriva in ritardo al Centro, ma Giulia (Marina Tagliaferri) sa come metterla subito in riga: può cominciare con un “po’” di fotocopie…

A casa Graziani, Michele ascolta al telegiornale la notizia della morte di Salvatore, che viene descritto come un delinquente. Otello (Lucio Allocca) non può fare a meno di notare la sua reazione piena di rabbia.

Renato affronta la questione "Tommaso" con Roberto (Riccardo Polizzy  Carbonelli): non si sta impegnando, non si interessa a nulla e prende tutto sottogamba, causandogli anche dei problemi con alcuni clienti. Ferri rassicura il suo collaboratore che risolverà presto il problema.

Alla Terrazza, Angela (Claudia Ruffo) racconta a Franco (Peppe Zarbo) e Andrea (Davide Devenuto) di come la madre abbia massacrato Manuela a lavoro… Giulia ammette di aver esagerato e promette che allenterà la presa…

Roberto chiama Tommaso e gli dà appuntamento subito a casa sua. È Greta (Cristina D'Alberto Rocaspana) ad aprire la porta, prendendo alla sprovvista Tommaso, che però comincia a dar sfoggio delle sue doti da seduttore. Roberto richiama subito la sua attenzione e, una volta nel suo studio, gli dice che deve fare attenzione perché sta sprecando la sua unica occasione.

Michele si sfoga con Silvia: forse ha sbagliato tutto. Ha pensato solo al suo lavoro e le conseguenze sono state devastanti: ha compromesso le indagini di Nicotera e Salvatore è morto per colpa sua.

Mentre Manuela e Tommaso si preparano per andare al lavoro - e questa volta è Tommaso ad essere di fretta - ecco che Giorgio (Stafano Davanzati) bussa alla porta: è lì per parlare con suo figlio.

Al funerale di Salvatore, Maddalena, la vedova De Luca, sputa in faccia a Michele.