Un posto al sole: riassunto puntata 19 aprile 2013
aprile 19, 2013
Viola è in ansia per le condizioni di Eugenio. Silvia affronta il suo primo giorno di terapia. Gloria ricatta Roberto...

Dopo il confronto con Roberto, Gloria rientra a casa di cattivo umore e non ha voglia né di parlare né di cenare con Greta.

Mentre Silvia si prepara ad affrontare l'indomani la sua prima seduta di terapia, Michele scrive un pezzo sull’attentato di camorra al magistrato Nicotera...

A casa dei suoi genitori, Viola trascorre una notte tormentata da incubi. L’indomani, subito dopo colazione, Ornella si offre di accompagnare la figlia in ospedale, quando uno squillo del telefono mette tutti in allarme: fortunatamente è solo Patrizio che, venuto a conoscenza dell’attentato, vuole parlare con la sorella.

Gloria fa l'ennesima scenata a Teresa ma interviene Roberto a prendere le difese della governante.

Raffaele consegna a Viola il regalo che ha trovato in cortile: deve essere quello di Eugenio...

Silvia, al suo primo colloquio con il terapeuta, dice di avere la situazione sottocontrollo, ma con alcuni gesti tradisce il suo nervosismo...

Gloria decide di non andare in negozio neanche oggi: come tiene a far sentire a Roberto, ha una questione importante da risolvere…

In cortile, vedendo la macchia di sangue a terra che Raffaele non è riuscito a far sparire, Viola rivive i momenti terribili dell’attentato.

Michele torna a casa, approfittando dell’assenza di Silvia, per prendere alcune cose ma finisce per discutere con Teresa: tutta questa storia è partita da lei.

In ospedale, Ornella tranquillizza Viola: le condizioni di Eugenio sono stazionarie, ha superato bene l’intervento e non ci sono state complicazioni. La ragazza supplica la madre di permetterle di vederlo….

In cortile, Michele incrocia Silvia, ma prosegue senza fermarsi e senza dirle nemmeno una parola.

Viola entra in terapia intensiva da Eugenio, ancora privo di conoscenza: deve tornare da lei perchè lo ama e non possono rinunciare a tutti i loro progetti e ai loro sogni.

Non appena Greta esce di casa per andare in negozio, Gloria si presenta nello studio di Roberto. Questi le chiede chiaramente quanto voglia per sparire dalla sua vita. Le richieste della donna, non trattabili, sono un appartamento a Parigi e una retta mensile che le permetta di vivere dignitosamente. Ferri però non ci sta: che dica pure a Greta di loro, del resto è la sua parola contro la sua. Ma la Fournier ha un asso nella manica: una registrazione della loro conversazione prima che marito e moglie partissero per gli Stati Uniti...