Un posto al sole: riassunto puntata 1 luglio 2013
luglio 1, 2013
Franco viene a sapere che Vanni ha perso l'uso degli arti. Mentre Marina comincia ad avere dei sospetti sulle intenzioni di Roberto, Tommaso e deciso a portare a termine il compito affidatogli dal padre. Guido si ritrova faccia a faccia con Rossetti e Cinzia...

Franco dice ad Angela di voler andare in ospedale per capire quali siano le condizioni di Vanni Caruso: oggi lo sottoporranno a degli esami per valutare il suo stato di salute dopo l’intervento. Una volta in cortile però, Boschi scopre però che qualcuno ha manomesso la sua moto e, come dice a Raffaele, devono essere stati i ragazzi di Caruso.

Roberto rientra a casa e dice a Greta che il suo tentativo di farla riavvicinare a sua madre è fallito. Ma ha capito: da adesso in poi le loro vite devono restare separate.

Cinzia chiama Guido per chiedergli di incontrarsi e parlare ma Del Bue inventa una scusa e rimanda. Poco dopo però viene a sapere dallo stesso Rossetti che la ragazza ha chiamato anche lui e che si vedranno in serata.

Franco raggiunge Ornella in ospedale ma la prognosi di Vanni Caruso non è stata ancora sciolta. Quando Franco la prega di dirgli come stanno le cose, la dottoressa Bruni gli dice la verità: Caruso ha perso l’uso degli arti e resterà tetraplegico.

Rossetti chiede consiglio a Guido ed Otello per la serata con Cinzia: ha un’altra occasione e non deve sbagliare. Alla fine sceglie una cenetta romantica e una passeggiata in spiaggia al chiaro di luna.

Marina ripensa al suo incontro con Tommaso al molo ma decide di tenere i suoi sospetti per sè senza condividerli con Giorgio...

Mentre Guido è da solo al Vulcano, arrivano Cinzia e Rossetti e Del Bue è costretto a nascondersi dietro ad un giornale. Fino a quando però Silvia non lo smaschera involontariamente: Guido allora finge di non conoscere Cinzia...

Gloria si mostra insopportabile con Tommaso, sempre più convinto di portare a termine il suo compito...

Ancora in ospedale, Franco è costretto a vedersela con i ragazzi della palestra di Caruso.