True Blood 6: Alan Ball abbandona la poltrona di showrunner per dedicarsi ai nuovi progetti
febbraio 28, 2012
Alan Ball non sarà più alla guida della serie televisiva True Blood. Notizia giunta da Forces: il regista aveva già preso un accordo con il network HBO. Se ci fosse stata una sesta stagione del telefilm, il regista avrebbe lasciato il ruolo di showrunner per dedicarsi ai nuovi progetti televisivi.
Notizia fresca trasmessa da Forbes: True Blood, serie fantasy sui vampiri, ambientata nella fittizia cittadina di Bon Temps, dovrà rinunciare al suo ideatore Alan Ball. Già..il produttore decide di abbandonare la sedia di showrunner in una delle serie più cruciali della sua carriera. Il ritiro di Ball dallo show, giunto al termine della quarta stagione, rientrava negli accordi tra HBO e il regista quando fu approvato il rinnovo per una sesta stagione di True Blood. In una dichiarazione il network precisa: “Se avessimo prodotto una sesta stagione di True Blood, Alan avrebbe avuto il ruolo di supervisore della serie e non di showrunner. Se ci sarà una sesta stagione, la serie resterà nelle mani capaci del talentuoso team di autori e produttori che sono stati nello show per un certo numero di anni. Questa è la migliore via praticabile sia per HBO che per Alan Ball”. Le cause di questa decisione riguardano lo stress dovuto ai numerosi impegni di lavoro di Alan Ball. Non si può parlare di addio tra Ball e HBO, difatti sono in corso le riprese di un nuovo progetto che riguarda il network HBO, come Wichita, medical drama ispirato alla vera storia di George Tiller, chirurgo di una cittadina del Kansas, famoso per aver eseguito l’aborto tardivo. Serie che potrebbe creare infinite controversie per l’argomento delicato. Oltre a Wichita, Ball sta lavorando alla serie Banshee, il nuovo lavoro di Cinemax, ambientata nella periferia della Pennysylvania in cui abita un ex truffatore, abile nelle arti marziali.