Touch: riassunto episodio 1×06 “La sequenza di Amelia” del 24 aprile 2012 su Fox
aprile 26, 2012
Quinto episodio di Touch, “La sequenza di Amelia”, Clea capisce che anche lei rientra nel disegno visto da Jake. Uscita di scena per il dottore Arthur Teller, interpretato da Danny Glover. Siamo tutti connessi!

Niente accade per caso, anche un piccolo avvenimento può influire il normale scorrere degli eventi. Nel quinto episodio di Touch, dal titolo “La sequenza di Amelia”, anche Clea (Gugu Mbatha-Raw) capisce che Martin (Kiefer Sutherland), attraverso gli occhi di Jake (David Mazouz) vede tutti i legami, i fili rossi che legano l’umanità.

È facile smarrire la strada ma, come ricorda Jake all’inizio dell’episodio, c’è sempre il modo di orientarsi osservando la Stella Polare, unica stella fissa e immutabile nell’emisfero settentrionale. Possiamo perderci anche in noi stessi, come la madre di Clea bloccata nella sua mente da schizofrenica, l’unico modo per salvarci è mantenere i legami con gli altri, e ritrovarsi.

E allora qualcosa inizia a cambiare, annunciata dal ritorno della Sequenza di Amelia che Jake trasmette a Martin e che Teller (Danny Glover) aveva seguito anni prima. Queste anomalie numeriche indicano dei momenti di crisi, preannunciano un evento più forte degli altri, legando ancora più saldamente gli individui tra di loro.

E allora il percorso che porta Martin a casa del bambino scomparso, e in ospedale dove incontra Clea, si riconnette a Will, l’uomo che è sopravvissuto al disastro aereo per dare il tempo a Martin e Clea di salvare la donna da un edificio sul punto di essere fatto saltare in aria.

La ricerca è il filo conduttore di questo episodio, Teller cerca Amelia, gli altri il bambino scomparso, ritrovato da Martin. Anche la donna che ha perso il volo ritorna a casa dalla sua compagna e insieme ritrovano la strada da percorrere, mentre Will cerca un senso alla sua vita, che troverà un senso più alto quando diventa il donatore della coppia.

Il colpo di scena finale lascia tutti senza fiato, Teller si accascia sul volante della propria auto forse scoprendo qualcosa in più sulla misteriosa Sequenza di Amelia, mostrandoci come tutti, indipendentemente da etnia e orientamento sessuale, siamo tutti impegnati nella costante ricerca della nostra Stella Polare.

Se questo post ti è piaciuto e vuoi essere sempre aggiornato su tutte le novità delle migliori serie tv, seguici su twitter: @Tvpuntate e su Facebook: I Love Serie Tv