Titanic – Nascita di una leggenda: riassunto quinta puntata 21 maggio 2012
maggio 22, 2012
Sofia deve rinunciare ai suoi studi a Londra per prendersi cura di Violetta e del padre. Mark, pur essendo deluso da Lord Pirrie, decide di restare a Belfast per portare a termine il suo lavoro.

Sofia (Alessandra Mastronardi) è ancora arrabbiata con Mark (Kevin Zegers) perché ha deciso di non seguirla a Londra. Il ragazzo si sfoga con il padre: forse le ha dato l’impressione sbagliata. Ma l’uomo gli consiglia di fare una scelta: il suo passato, ovvero sua figlia, o il suo futuro con Sofia.

Conor (Martin McCann) rientra a Belfast e incontra Violetta (Valentina Corti), ma il ragazzo non vuole dirle dove è stato e cosa abbia fatto.

Mark vuole fare ancora un tentativo e ingaggia un uomo perché trovi sua figlia.

Andrews (Billy Carter) e Lord Pirrie (Derek Jacobi) parlano del varo del Titanic: Ismay vuole una grande manifestazione, il capo cantiere vorrebbe invece che gli operai che vi hanno lavorato fossero presenti.

Sofia si scusa con Mark: non vuole sprecare il tempo che le rimane insieme a lui litigando. Mark le dice che in cuor suo non ha smesso di sperare di trovare sua figlia.

Lord Pirrie propone a Mark di accompagnarlo a Londra per l’inchiesta sull’incidente dell’Olimpic.

La polizia cerca Conor, sanno che è in città. Intanto il ragazzo chiede a Violetta di passargli delle informazioni sulla Carlton Electrics, l’azienda in cui lei lavorava.

Andrea (Edoardo Leo) vede Mark e Sofia insieme e dice tutto a Pietro (Massimo Ghini). Il padre ha così uno scontro con la ragazza: credeva di potersi fidare di lei, invece gli ha mentito, ma Sofia rivendica la sua libertà: non è più una bambina.

All’Ammiragliato di Londra, Muir e Lord Pirrie prendono parte alla seduta ma le cose si mettono male per la White Star: la responsabilità dell’incidente è dell’Olimpic che, a causa delle sue grandi dimensioni, non ha potuto fare una manovra in tempo per evitare lo scontro.

Lord Pirrie propone a Churcill una soluzione diplomatica: fare ricadere la responsabilità sul comandante, così la Royal Navy e la White Star ne usciranno indenni. Ma a Mark non piace questo modo di risolvere le cose. Churchill in qualità di Primo Lord dell’Ammiragliato dice a Lord Pirrie che in caso di guerra si appoggerebbero ai loro cantieri di Belfast.

Ancora a Londra Mark va a trovare Kitty (Ophelia Lovibond) che adesso fa l’attrice in un teatro e ha nuova identità. Il ragazzo l’ammira molto per la sua scelta.

L’uomo ingaggiato da Mark non ha nessuna notizia della bambina, così il ragazzo decide di lasciare Belfast per andare a Londra con Sofia.

Durante la cerimonia del varo del Titanic, Mark comunica a Thomas Andrews che presto darà le sue dimissioni: il contributo che poteva dare lo ha dato e non ha più fiducia in Lord Pirrie dopo quanto è accaduto all’udienza.

Durante la posa dell’elica Andrews riceve un telegramma: a causa di una tempesta, l’Olimpic è dovuta rientrare a New York. Ismay è preoccupato per la cattiva pubblicità che questo incidente arreca alla loro compagnia.

Andrews ha bisogno di Mark: il comandante Smith ha parlato di gravi danni allo scafo dunque hanno bisogno di lui e della sua competenza sui metalli. Non deve restare a Belfast per lui o per Pirrie, ma per coloro che si imbarcheranno sul Titanic.

Al processo, intanto, Emily (Denise Cough) viene condannata a sei mesi di prigione.

Andrea parla a Pietro: sebbene abbia fatto molto per lui, adesso che è finito il suo apprendistato andrà via, non vuole diventare suo socio, ma l’uomo la prende molto male e durante la discussione si ferisce a un braccio.

Mark va a trovare il padre per dirgli che si fermerà ancora a Belfast per lavoro, e lo trova in compagnia di padre Thomas. Perché era con lui?

Pietro dice a Sofia dell’incidente e della lite con Andrea: non potrà lavorare per mesi. Come farà con Londra?

Mark ha una soluzione per rendere più resistente lo scafo e ne parla a Andrews: l'idea è di fasciarlo con delle placche di metallo.

Sofia è da Lady Pirrie: è costretta a rinunciare all’offerta di studiare a Londra per prendersi cura di suo padre e sua sorella. Sofia ne para anche a Mark ma magari, le propone il ragazzo, più in là potranno andare via insieme. E Sofia gli propone l’America.

Mark si rivolge a padre Thomas, per chiedergli di suo padre: non sta male, soffre per il suo senso di colpa per avergli nascosto la verità, anche se lo aveva fatto con le migliori intenzioni. Il prete si offre di aiutarlo a cercare la sua bambina.

Ai cantieri Harland & Wolff, Mark scopre un altro problema con l’acciaio: con le temperature sotto lo zero, il metallo diventa molto più fragile ed é un bene che abbiano predisposto il doppio rinforzo. Lord Pirrie pensa che debbano avvertire anche gli altri costruttori.

Mentre Violetta, con l’aiuto di Sofia, dà alla luce il loro bambino, gli uomini della Carlton Electrics sparano a Conor, fermato durante un tentativo di furto.

Per non perdere il filo, leggi i riassunti delle puntate precedenti.

Se questo post ti è piaciuto e vuoi essere sempre aggiornato su tutte le novità delle migliori serie tv, seguici su twitter: @Tvpuntate e su Facebook: I Love Serie Tv