The Mentalist: Patrick Jane è Simon Baker, un mentalista fuori dagli schemi
The Mentalist
febbraio 23, 2012
"The Mentalist" è interpretato da Simon Baker nei panni di un mentalista fuori dagli schemi, che attraverso la sua dote aiuterà il Bareau investigativo della California, portando alla luce ogni tassello che condurrà ai serial killer. Uomo solare ma adirato da un odio di vendetta nei confronti di John il Rosso, criminale che ha ucciso la sua famiglia.
Il termine Mentalist indica colui che ha la padronanza della manipolazione del pensiero o del comportamento, mediante la suggestione o l’ipnosi. Questo è quello che Simon Baker intraprende nel ruolo di Patrick Jane, consulente che aiuta il Bureau investigativo della California, con a capo Teresa Lisbon. Con la dote di Jane, la squadra investigativa riuscirà a risolvere le indagini, portando alla luce i veri criminali e risolvendo i casi più complessi. Non sempre si presentano delle vittorie, il consulente investigativo ha un passato segnato dalla tragedia: fingendosi finto sensitivo, ha scatenato l’ira di John il Rosso, un serial killer di natura compulsiva, che uccise la sua famiglia causandogli una crisi psicologica. All’apparenza un uomo solare, ma nell’animo turbato da una profondo odio di rivendicazione. Caratteristica dei titoli delle puntate è di avere in ognuno la parola “red”, limpida allusione al nome del killer Red John, implicato costantemente nel quotidiano del protagonista. La serie poliziesca è trasmessa in Italia sul digitale terrestre da Joi, debuttando dalla terza stagione su Rete 4. Simon Baker, oltre alla veste di mentalista, sfoggiò il suo fascino nel film Il diavolo veste Prada e ancor prima nella serie giudiziaria The Guardian.