The Killing: anticipazioni e trama 2×09 – “Sayonara, Hiawatha”
maggio 29, 2012
Il 30 maggio ritorna, con un altro attesissimo episodio, The Killing, seconda stagione! Stan è di nuovo invischiato in problemi familiari, mentre il consigliere Richmond vede sempre più lontana la vittoria elettorale. Continuano le indagini per riscendere alla domanda: chi ha ucciso Rosie Larsen?

Nel nono episodio di The Killing, seconda stagione, dal titolo “Sayonara, Hiawatha” un altro tassello viene aggiunto nella complessa indagine condotta da Linden e Holder.

Il rapporto tra Linden e Holder si fa sempre più saldo, l’uomo nei momenti difficili passati dalla donna, soprattutto dopo la partenza del figlio, le è stato sempre vicino, senza perdere di vista il caso Larsen.

L’indagine è davanti ad un vicolo cieco, i due detective non sono in grado di raggiungere il famoso decimo piano del Casinò indiano, anche perché non sono in possesso della chiave di Rosie. Holder riesce a recuperare la prove del caso Larsen che erano sparite e così anche la chiave.

Linden decide di entrare nel Casinò, grazie alla complicità di Holder che distraendo tutti le permette di accedere non vista all’interno del Casinò.

Linden, finalmente, raggiunge il decimo piano e tutto sembra diventare più chiaro: Rosie voleva andarsene da Seattle, ma deve aver visto qualcosa che l’ha fatta condannare a morte.

Viene ritrovato anche il tesserino del comune, legato con molta probabilità al sindaco.

Intanto a casa Larsen, Stan è alle prese con dei figli che sono diventati fuori controllo, perché sono arrabbiati e spaventati per la situazione che sono costretti a vivere, hanno visto sparire tutte le donne della loro vita e temono che anche il padre possa andarsene, lasciandoli soli.

Intanto, Mitch si reca da David, una vecchia fiamma, legata anche alla questione della paternità di Rosie. Mitch non dice nulla della morte della figlia a David, anche se lui è il padre della ragazza, benché la donna neghi con forza.

Richmond deve occuparsi delle elezioni che ormai si avvicinano e non sembra messo troppo bene nei sondaggi, ha bisogno di un giro di boa. Il Capo Jackson decide di mandare in fumo il loro accordo, che pure avrebbe aiutato elettoralmente l’uomo. Gwen cerca di giocarsi l’ultima carta, accusando il Sindaco di molestie sessuali all’età di 14 anni: il padre sapeva ogni cosa!

Guarda il promo!

Se questo post ti è piaciuto e vuoi essere sempre aggiornato su tutte le novità delle migliori serie tv, seguici su twitter: @Tvpuntate e su Facebook: I Love Serie Tv