Terapia d urto: 1×05 – “La legge del poker”
maggio 23, 2012
Avere la mano giusta è tutto quello che chiede un giocatore di Poker, ma quello che serva a Jason è la dottoressa Dani Santino! Quinto episodio di Terapia d’urto, del 22 maggio. Conosci anche tu “La legge del poker”?

La quinta puntata di Terapia d’urto (Necessary Roughness), dal titolo “La legge del poker”, è stato un susseguirsi di avvenimenti, il ritmo frenetico delle prime immagini, tra partite di poker e guide spericolate di T.K., ci ha dato un’anticipazione di tutto l’episodio.

Il cattivo comportamento di T.K, oltre a procurargli un fermo e gli arresti domiciliari, ha causato alcuni problemi anche a Dani. Infatti, è arrivata in città Laura Radcliff, una pubblicitaria che si occupa dell’immagine degli Hawks, per nulla contenta delle brutte abitudini della giovane stella.

Laura è intenzionata a mettere da parte T.K., sostenendo che la sua situazione è stata gestita male dalla dottoressa. Aria di scontri, infatti, Laura è anche una ex di Matt e sembra intenzionata a mettere da parte anche tutte le possibili concorrenti per accaparrarsi nuovamente il bel giovane, provocando anche lo scatenarsi si alcuni tic nervosi della Santino.

La pubblicitaria sostituisce T.K. con Bobby Coldwell, bello, giovane e soprattutto senza scheletri nell’armadio, almeno così credono tutti. Infatti, il ragazzo teme di finire sotto i riflettori perché la sua vita privata, tradisce la moglie con più donne alla volta, rischia di non essere più privata. Così T.K. ottiene di nuovo i contratti.

Nel frattempo, Nico manda da Dani un giocatore di poker in crisi. Jason Cogar non riesce più a vincere perché gli avversari non cadono più nei suoi bluff e lo leggono come un libro aperto. Jason vuole scoprire perché si tradisce, ma la dottoressa all’inizio non sembra molto felice di occuparsi di lui, perché gli sembra poco realistico l’obbiettivo da raggiungere. Alla fine, cambia idea e accetta di aiutarlo a tornare a vincere.

Durante la prima seduta, Jason racconta alcuni aspetti del suo passato: ha iniziato a giocare con il padre operaio quando era piccolo, la sorella Mag è morta durante una missione in Afganistan, ha una laurea in inglese ed una ragazza di nome Rachel. In più confessa di aver avuto il cancro e di essere al verde.

Anche durante la partitella casalinga con Dani, Jason continua a perdere e il tempo stringe, infatti, da lì a due settimane ci sarebbe stato un torneo importantissimo per le esigue finanze di Jason.

Le sedute che seguono sono molto atipiche, come è atipico lo stile della Santino. Jason la porta ad un torneo clandestino di poker per vedere come reagisce sottopressione, ma anche lì continua a perdere, invece, Dani dimostra di avere più di una dote nascosta.

Dani arriva alla conclusione che l’accumulo di stress sia la causa delle sconfitte di Jason. Il ragazzo, sentendosi immeritevole di vincere, perde intenzionalmente. Ma c’è qualcosa che non torna, perché il poker star rifiuta di far venire in terapia Rachel.

Durante uno sfogo con Dani, Jason dice di essere una persona orrenda, ma l’arrivo di Lindsay interrompe la seduta: degli uomini minacciosi vogliono riscuotere denaro da Jason, che scappa dal retro. Solo Nico riesce a risolvere la pericolosa questione. Chissà come?

Colpo di scena, Mag va da Dani e allora è pronto l’insight per la dottoressa che fa due più due, tra la frase di Jason “sono una persona orrenda” e la verità sulla sorella: Jason soffre di pseudologia fantastica, ovvero, è un bugiardo compulsivo fin da bambino.

Chi è affetto da pseudologia fantastica crea favolose esperienze attribuendole al passato; il loro pensiero favoleggia anche intorno al presente, per periodi di varia durata essi possono anche non accorgersi di vivere in un mondo di sogni. La domanda: “è reale o non reale?” non viene posta.

Dopo alcuni tentativi, riesce a dire a Rachel la verità e ritorna a vincere sia sul tavolo verde che nella vita, sposando la fidanzata.

Se questo post ti è piaciuto e vuoi essere sempre aggiornato su tutte le novità delle migliori serie tv, seguici su twitter: @Tvpuntate e su Facebook: I Love Serie Tv