Stephen King: il re delle serie tv
maggio 9, 2012
Nato nel 1947 a Portland, Stephen King è sicuramente uno degli scrittori americani più famosi e amati dai lettori di tutto il mondo. La sua produzione di romanzi e racconti è molto vasta, infatti egli è uno degli autori più prolifici della storia.

Stephen King ha esordito nel 1974 con Carrie, controverso e discusso romanzo dal quale è stato tratto un adattamento cinematografico firmato da Brian De Palma, e ora ha all’attivo più di cinquanta pubblicazioni tra romanzi e raccolte di racconti.

 La sua produzione letteraria è stata, nel corso degli anni, oggetto di attenzione di molti registi che hanno reclamato a gran voce i diritti per trasposizioni sia sul grande che sul piccolo schermo. Nel 1977 dà alle stampe uno dei suoi romanzi più noti e amati, Shining, e tre anni dopo sotto la guida di un regista di eccezione, Stanley Kubrick, abbiamo avuto modo di tremare di paura per la meravigliosa interpretazione di Jack Nicolson.

Meno nota è la versione per il piccolo schermo che è stata realizzata nel 1997, mandata in onda dalla ABC, la mini-serie consta di sei episodi e la sceneggiatura, scritta dallo stesso King, risulta essere molto più fedele alla trama del romanzo rispetto al film. La parte di Jack Torrance è stata interpretata da Steven Weber, un attore che ha legato gran parte della sua carriera al mondo dei telefilm e anche alle produzioni firmate Stephen King, infatti era anche nel cast di Desperation, film tratto dall’omonimo libro del maestro del terrore.

Weber lo abbiamo già visto nei primi anni ’90 nella sit-com Wings ed in Jeffrey, commedia nella quale interpreta il ruolo di un giovane omosessuale che teme di contrarre il virus dell’AIDS. In questi ultimi anni ha fatto molte apparizioni in alcune serie quali Masters of Horror e nel bellissimo Will&Grace nei panni del fratello di Will, ha anche recitato in Studio 60 on the Sunset Strip, in Brothers&Sisters e in Happy Town.

Nel 1999 è il turno de La tempesta perfetta, una miniserie di tre puntate che si ispira molto fedelmente al romanzo, la sceneggiatura è sempre firmata da King che in questo modo inserisce un altro tassello ad un puzzle sempre più variegato. A cui si aggiungono qualche anno dopo altre miniserie tratte dai suoi racconti, quali La mia vita a Rose Red dove in due puntate vengono svelati i misteri legati ad una dimora piena di presenze inquietanti.

Nel 1979 vedeva la luce il romanzo The Dead Zone, la zona morta del cervello del protagonista, Johnny Smith, che risvegliatosi dopo anni dal coma si ritrova in possesso di facoltà fuori dall’ordinario che gli permettono di avere visioni e risolvere crimini ed omicidi. Nel 1983 Christopher Walken ha interpretato il protagonista nel film diretto da David Cronenberg e tra il 2002 e il 2007 sono state trasmesse in America (in Italia tra il 2003 e il 2006) le sei stagioni che hanno come protagonista l’attore Anthony Micheal Hall, guest star in Saturday Nigth Live che ha fatto anche qualche apparizione in compagnia di un’altra signora inquietante, ovvero La Signora in Giallo.

Nel 2006 la TNT trasmetteva un’altra miniserie ideata a partire da una silloge di racconti dell’autore americano, stiamo parlando di Incubi e Deliri. La serie, il cui titolo originale è Nightmares and Dreamscapes: From the Stories of Stephen King, è formata da otto episodi, ciascuno dei quali è tratto da uno racconto, la serie è frutto di una collaborazione con l’Australia dove è stata girata.

Non si può dimenticare la serie di Haven, tratta dal romanzo Colorado Kid pubblicato nel 2005 che parla dei misteriosi abitanti della città di Haven che sono dotati di incredibili poteri e di un omicidio sul quale indaga l’agente dell’FBI Audrey Parker che è interpretata da Emily Rose.

Il nostro prolifico scrittore ha non si è solo limitato a fornire materiale per nuovi film e serie televisive tramite i suoi romanzi, ma ha anche messo la sua firma accanto ad altri sceneggiatori per molte serie, ne ricordiamo solo alcune: Kingdom Hospital, Tales from the Darkside e Oltre i Limiti.

Ora non ci resta che aspettare le ultime fatiche di King (anche se è stato annunciato che lo scrittore per questo progetto vuole restare un po’ ai margini, garantendo però ai lettori una fedele trasposizione). È già noto da qualche tempo che sarà realizzata una serie ispirata alla meravigliosa saga de La Torre Nera che sarà girata Ron Haward, il sempre amato Richie Cunningham di Happy Days, ma ci sono stati molti problemi in fase di produzione. Sembra invece che proceda tutto liscio per Gli occhi del drago, la nuova serie tratta da uno dei romanzi del maestro del terrore, abbiamo già parlato quì del nuovo progetto dello scrittore più prolifico di sempre!

Se questo post ti è piaciuto e vuoi essere sempre aggiornato su tutte le novità delle migliori serie tv, seguici su twitter: @Tvpuntate e su Facebook: I Love Serie Tv