Spartacus La Vendetta: 2×05 – “Libertus”
giugno 14, 2012
Spartacus mette in atto un'audace missione per trarre in salvo Crisso e gli altri gladiatori dalla prigionia dei roani, ma un gladiatore della casa di Battiato complica le cose, mettendo a rischio il piano. Quinto episodi Spartacus, trasmesso il 13 giugno su SkyUno.

Nel quinto episodio di Spartacus La Vendetta, dal titolo “Libertus”, hanno inizio i giochi di Varinius, destinati a volgere in tragedia per i romani, con tanto di rogo conclusivo dell'anfiteatro.

Decisamente gli effetti speciali non sono stati dei migliori, le fiamme erano irreali e il crollo dell'arena, che si prospettava epico, è stato un po' deludente, per fortuna a salvare la situazione è arrivato Gannicus.

Infatti, in questo episodio abbiamo avuto modo di vedere tutti i più grandi guerrieri insieme: Enomao, Crisso, Spartacus e Gannicus, il liberto con il rudio, simbolo della libertà, che combatte nell'arena di Varinius. A questi eroi dell'arena si unisce Asciur, costretto da Glabro a combattere, per aver fatto fuggire Spartacus.

Prima dello scontro nell'arena, molti meccanismi sono stati attivati, Spartacus e gli altri mettono in piedi un piano per salvare Crisso e gli altri, avendo scoperto da Lucius, un romano che accoglie con molta felicità i fuggiaschi a casa propria.

Altri intrighi, legati al potere, vedono protagonista Ilizia e Albinio, suo padre, per combinare il matrimonio con Varinius, la donna deve sbarazzarsi del figlio che ha in grembo.

Lucrezia capisce tutto e spinge Asciur a sostituire l'anticoncezionale con dell'acqua, invece lo schiavo informa Glabro dell'intenzioni della moglie. Il pretore ormai ha capito che deve correre ai ripari o sarà scalzato dal più fortunato Varinius.

Il piano funziona bene. Mentre i guerrieri lottano, sempre in spettacolari combattimenti, Spartacus e gli altri riescono ad introdursi nell'arena vestiti da soldati romani.

Gannicus, con il segno della casa di Battiato sul braccio, aiuta Spartacus a fuggire con gli altri, mentre i compagni appiccano un incendio. Durante la fuga, Spartacus prova a uccidere Glabro, ma la lancia scagliata dal trace manca di poco il bersaglio, stile 300, film sicuramente utiizzato come fonte di ispirazione.

Il bilancio dei morti romani è alto, muore anche Albinio perché Glabro si rifiuta di aiutarlo, vedendo nella morte de suocere l'occasione giusta per buttare all'aria i piani di Ilizia.

Se questo post ti è piaciuto e vuoi essere sempre aggiornato su tutte le novità delle migliori serie tv, seguici su twitter: @Tvpuntate e su Facebook: I Love Serie Tv