Ris Roma 3 – Delitti imperfetti: riassunto prima puntata 3 ottobre 2012
ottobre 4, 2012
Mercoledì 3 ottobre è andata in onda la prima puntata della terza stagione di Ris Roma - Delitti imperfetti: il Lupo rivuole la sua banda al completo e vuole vendicarsi. Ecco un breve riassunto dei primi due episodi.

Un commando formato da cinque uomini attacca il furgone della polizia penitenziaria sul quale si trova Roberto Stincone (Marco Mario De Notaris), Scimmia, e lo libera: due morti, un agente e uno della banda, e diversi poliziotti feriti alle gambe.

È il Lupo, Mario Pugliese (Marco Basile): rivuole la sua banda al completo. E quelli dei Ris la pagheranno cara.

Il capitano Lucia Brancato (Euridice Axen) e il tenente Orlando Serra (Simone Gandolfo) interrogano l’avvocato di Stincone, Guidi, anzi ex avvocato: da quando il detenuto lo ha attaccato fisicamente ha lasciato la difesa di tutta la banda. Alla domanda se fosse al corrente del piano d’evasione, l’avvocato nega ogni coinvolgimento. Più tardi, in studio, Guidi propone alla sua assistente (Serena Rossi) di assumere la difesa di Giordana Ravelli (Greta Scarano): anche lei faceva parte della banda, ma in carcere ha scelto di collaborare con la giustizia.

Intanto i Ris indagano sui mercenari che hanno aiutato il Lupo. I soldi con cui Pugliese li ha pagati vengono da una rapina a un camion portavalori di sei mesi prima, come dimostra la mazzetta trovata in casa dell’uomo che ha perso la vita durante lo scontro con la polizia penitenziaria.

Dalle tracce trovate sul luogo dell’agguato, in pieno centro storico, i Ris risalgono al posto dove la banda si è nascosta: un’azienda agricola abbandonata. Qui trovano un morto e l’autocarro, usato per il blitz, in fiamme.

Sull’autocarro Ghirelli e Cecchi trovano le impronte di due albanesi: se sono ancora, vivi gli servono a qualcosa: il Lupo vuole liberare Jerry Pugliese, alias Tigre (Antonio Grasso) e Ninni Zanchi, Maiale, (Nicola Nocella), che peraltro saranno in tribunale domani. E l’udienza non può essere rimandata.

Orlando dà l’anello a Lucia e le chiede di sposarlo, ma la donna è troppo presa da questa storia dell’evasione e vuole solo recuperare un po’ di serenità. Scopriamo inoltre che Emiliano Cecchi (Primo Reggiani) e Bianca Proietti (Lucia Rossi) hanno una relazione.

È il giorno dell’udienza: mentre la Brancato e il tenente Sasso (Giuseppe Loconsole) arrestano uno dei due fratelli albanesi, Daniele Ghirelli (Fabio Troiano) segue il trasferimento dei due detenuti in tribunale con delle telecamere sul furgone.

La Brancato scopre che Lupo vuole attaccare in tribunale. E infatti, mentre Tigre e Maiale sono in aula, Scimmia fa scattare l’allarme antincendio. I due vengono trasferiti nei sotterranei dove, grazie ad un’esplosione, vengono liberati.

È chiaro dunque che anche in carcere Pugliese deve aver avuto un aiuto. Mentre continuano le indagini per capire come il Lupo si è introdotto in tribunale, Orlando, Ghirelli e Reggiani si occupano dell’omicidio di un pianista, il maestro Raffaelli: di certo la vittima conosceva il suo assassino.

La prima ad essere sentita da Sasso e Orlando è la sua assistente. Poi viene sentito il figlio: era nella stanza accanto quando il padre è stato ucciso, nella sua sala di registrazione. Ed infine il suo agente, con il quale il maestro litigava spesso ultimamente.

La banda intanto progetta di andare a Singapore e poi in Venezuela. Ma servono dei soldi prima.

Ed ecco il primo colpo in un night club: il Lupo mette alla prova Maiale: deve uccidere una persona. Ma è lui che i Ris trovano morto: Pugliese lo ha sostituito con un altro, Vincenzo Borsoni, detto Censone.

Intanto, i Ris scoprono che il badge usato in tribunale dal Lupo corrisponde a quello smarrito dall’avvocato Guidi della banda.

Grazie alla relazione del medico legale Carnacina (Paolo De Vita), si scopre che Raffaelli era malato ed era la sua assistente a suonare per lui. Ed è stata lei a ucciderlo.

Risolto il caso, Daniele chiede a Lucia di tenersi fuori dalle indagini sulla banda del Lupo: Stinco era il suo migliore amico e questa storia ha riaperto la ferita.

La banda intanto è a casa della Brancato e mette tutto a soqquadro. “Non dimentico”, è questo il messaggio lasciatole da Pugliese. Lucia avverte Daniele che sta rientrando a casa. Ma è troppo tardi: mentre Tigre sta cercando di violentare Selvaggia (Chiara Gensini),  il Lupo riprende la scena con una telecamera.

Guarda le foto dei protagonisti di Ris Roma 3 - Delitti imperfetti!

Se questo post ti è piaciuto e vuoi essere sempre aggiornato su tutte le novità delle migliori serie tv, seguici su twitter: @Tvpuntate e su Facebook: I Love Serie Tv