Rai Fiction: tutte le novità del 2013!
gennaio 7, 2013
Ecco una carrellata di tutte le fiction che vedremo a partire da gennaio sulle reti Rai: da Tutta la musica del cuore ad Anna Karenina, ecco cosa ci aspetta!

Si parte lunedì 14 gennaio, in prima serata su Rai Uno, con Tutta la musica del cuore. La fiction in sei puntate, prodotta dalla Casanova Multimedia di Luca Barbareschi e diretta da Ambrogio Lo Giudice, avrà come protagonisti Francesca Cavallin e Johannes Brandrup.

A febbraio vedremo Beppe Fiorello nei panni di Domenico Modugno. Nella miniserie diretta da Riccardo Milani e dal titolo Volare - La storia di Domenico Modugno ci sarà anche Kasia Smutniak a ricoprire il ruolo di Franca, la moglie del cantante.

Sempre a febbraio partiranno la seconda stagione di Che Dio ci aiuti, la fortunata serie targata Lux Vide e con protagonista Elena Sofia Ricci nei panni di Suor Angela, e Un medico in famiglia 8, in cui vedremo il ritorno di Lino Banfi nei panni di nonno Libero e la new entry Catherine Spaak nel ruolo di Gemma, madre di Bianca (Francesca Cavallin) e dunque suocera di Lele (Giulio Scarpati).

A marzo sarà la volta di Michele Placido nei panni del poeta romano Trilussa, nella miniserie prodotta dalla Titanus dal titolo Trilussa - Storia d’amore e poesia. Nel cast anche Monica Guerritore.

Sempre in primavera e sempre su Rai Uno, andranno in onda In nome del Papa Re, la serie remake del film omonimo del 1977, con Gigi Proietti, e quattro puntate inedite de Il Commissario Montalbano con Luca Zingaretti.

Marco Bocci, Massimo Poggio, Giuseppe Cederna, Michele Alhaique, Giorgio Lupano, Marco Cocci, Valentina Corti e Sandra Ceccarelli saranno i protagonisti della miniserie in due puntate K2 - la montagna d’Italia, la storia vera della scalata alla seconda vetta più alta del mondo avvenuta nel 1953.

Ettore Bassi sarà Davide Rivera ne Il commissario Rex 4, che torna a partire da marzo su Rai Due con dodici nuovi episodi.

In autunno sarà la volta di Anna Karenina, la storia dell’eroina di Tolstoj interpretata da Vittoria Puccini.