Once Upon a Time: 1×20 – “Lo sconosciuto”
maggio 30, 2012
Martedì 29 maggio è andata in onda su Fox la ventesima puntata di Once Upon a Time. Non è più un mistero l'identità di August, mentre Emma è sempre più intenzionata a riprendersi il figlio.

Lo sconosciuto”, ventesimo episodio di Once Upon a Time (C'era una volta), è stato uno dei più emozionanti, soprattutto per l'interpretazione di Tony Amendola nel ruolo di Geppetto: il suo sguardo, il suo amore per il figlio colpiscono nel profondo e confesso che qualche lacrima è scesa.

Pinocchio è diventato un bambino vero, perché ha dimostrato di essere coraggioso di fronte alla minaccia della balena, così facendo ha salvato il padre. La fatina lo trasforma in bambino, dicendogli che rimarrà tale solo se sarà sempre leale, coraggioso ed altruista.

I sogni di Geppetto si sono realizzati, ma la minaccia di perdere tutto incombe sugli abitanti del mondo delle favole. La Regina è pronta a scatenare la sua vendetta e portare via il lieto fine agli abitanti del mondo delle favole.

Nel libro di Henry è comparsa un'altra favola, quella di Pinocchio, ma è incompleta. Mostra il libro ad Emmache è sempre scettica riguardo il suo destino.

Emma vuole riprendersi Henry, anche lei ha capito l'importanza di avere un figlio, così decide di chiedere a Mr. Gold di farle da avvocato per la causa di custodia che ha intenzione di intraprendere contro Regina. Mr. Gold rifiuta, perché poco prima era andato da lui August chiedendogli di non aiutare Emma, che deve concentrarsi solo nell'accettare il proprio destino.

Intanto, nel mondo delle favole, Biancaneve sta per partorire Emma, l'unica che 28 anni dopo sarà in grado di spezzare l'incantesimo che tiene tutti prigionieri. La fata chiede a Geppetto di costruire una teca con il tronco dell'ultimo albero magico rimasto, tanto da preservare la memoria di Biancaneve e condurla in salvo con la figlia.

Sempre più intensi i momenti in cui Geppetto guarda il figlio, non vuole perdere l'unica cosa che gli è rimasta, così, fa un compromesso con se stesso: mettere da parte tutto ciò che ha sempre insegnato a Pinocchio per salvarlo.

Obbliga la Fata a salvare all'interno dell'albero Pinocchio, visto che la magia è efficace solo per due persone. Pinocchio promette al padre che si sarebbe preso cura di Emma e l'avrebbe aiutata a compiere il suo destino.

Le tentazioni portano Pinocchio ad allontanarsi dalla bambina che così cresce sola, ignara del suo passato e dei suoi doveri nei confronti del mondo incantato.

Il rimorso non abbandona mai Pinocchio-August, che ricorda tutto, sa di aver tradito il padre che incontra per la città, ma che non ha memoria di lui. August decide di raccontare tutto ad Emma, portandola presso l'albero magico e raccontandole che era lui il bambino che l'ha salvata.

Emma si rifiuta così profondamente di vedere la realtà che non si accorge della gamba di legno di August-Pinocchio. Emergono tutte le paure di Emma che non si sente in grado di avere responsabilità, prima come madre anche se ora ha superato la cosa, e poi come figlia di Biancaneve.

Intanto, Regina cerca di irretire James che per fortuna non cede alle sue lusinghe. Durante la notte, Emma incontra il figlio e decide di partire con lui, lasciando Storybrooke.

Se questo post ti è piaciuto e vuoi essere sempre aggiornato su tutte le novità delle migliori serie tv, seguici su twitter: @Tvpuntate e su Facebook: I Love Serie Tv