L’onore e il rispetto 3: riassunto puntata 18 settembre 2012
settembre 19, 2012
Ecco cosa è successo nella terza puntata de L'onore e il rispetto - Parte terza, in onda il 18 settembre, in prima serata su Canale 5. Protagonisti Gabriel Garko, Alessandra Martines e Giuliana De Sio.

La terza puntata inizia con Tonio (Gabriel Garko) che si presenta a casa di Don Saro (Toni Bertorelli): è stato lui a uccidere Fortunato Di Venanzio? Ma Fortebracci non sa di cosa stia parlando: se non è stato lui, chi è stato?

Mentre Carmela (Laura Torrisi) piange il fratello e giura di vendicarsi, Tripolina (Giuliana De Sio) e i suoi figli si godono la scena del funerale: lui è stato solo il primo della lista.

Con grande sorpresa dei presenti, Tonio si presenta in chiesa e si avvicina a Carmela: non è stato lui a uccidere suo fratello. Ma la donna non gli crede e non dimenticherà.

Torino. Francesca De Santis (Alessandra Martines) incontra il suo ex marito, il commissario Renè Rolla (Francesco Testi). Poi, convocata da Tonelli,  viene a sapere che la sua avventura in Sicilia si è conclusa: anche Fortunato Di Venanzio è morto ed è certo che sia stato Fortebracci. Ha solo una settimana di tempo per convincerlo ad entrare nel programma di protezione per testimoni, o lo farà arrestare: ha le prove per fargli dare l’ergastolo.

Carmela si rivolge ai padrini: vuole che Fortebracci paghi e li aiuterà lei a trovarlo. Padre Raffaele, intanto, dice a Tonio che Carmela aspetta un figlio da lui e che lo aspetta stasera a Mascalucia, al loro rifugio segreto.

Così, mentre Carmela sale su un aereo, gli uomini di Mancuso tendono un agguato a Tonio, che però riesce a fuggire grazie a Ricky.

Ettore, il figlio maggiore di Tripolina, riesce ad evadere dal carcere.

Tonio studia una lista di ditte siciliane che esportano i loro prodotti in America: tra queste, decide di puntare sulla Liguorum, che produce limoncello e appartiene al barone De Nisi (Ray Lovelock). Viene a sapere inoltre che l'azienda non naviga in buone acque ed è la nipote Angelica ad occuparsi di tutto.

A New York, ospite della zia, Carmela conosce il figlio di Tom Di Maggio (Eric Roberts).

Francesca decide di sottrarre a Tonelli le prove che incastrerebbero Tonio.

Tonio fa in modo di incontrare Angelica De Nisi a cui chiede di intercedere per lui con il barone. La donna, colpita da Fortebracci, decide di aiutarlo.

La De Santis ritorna a Serenuse ma con il commissario Rolla, che si mette a seguire ogni mossa dell’ex moglie

Grazie ad Angelica, Tonio viene a conoscenza dei nomi dei suoi concorrenti che vogliono entrare in affari con la Liguorum: se vuole diventare socio di De Nisi deve sbarazzarsi di loro.

Tripolina e i suoi figli proseguono con il loro piano: il prossimo a morire è Luca Romeo, ucciso al maneggio da Ettore. Anche il padre, per il dolore, si toglie la vita.

Liberatosi dei concorrenti, intanto, Tonio si presenta da Torre, direttore della Banca di Sicilia, che cura gli affari di De Nisi, ma ci vogliono le maniere forti e solo allora l’uomo si convince a presentarlo al barone come possibile socio in affari.

Tonio, venuto a sapere dei Romeo, chiede un incontro a Francesca: vuole sapere chi sta tentando la scalata alla Cupola. La donna gli consegna la pistola, rubata in Procura a Torino, e una lettera della figlia Antonia.

De Nisi organizza una festa in onore del ritorno della figlia da Londra: Tonio, appena arrivato, conosce Fabiola De Nisi (Martina Pinto) che lo presenta al padre, provocando la gelosia di Angelica.

Ettore e Giasone tentano di far fuori Vito Veneziano che per non farsi uccidere si fa arrestare da Rolla. La De Santis capisce tutto: c’è Tripolina dietro la morte di Di Venanzio e Romeo.

Così, mentre la De Santis interroga Vito e lo fa parlare, Rolla “intrattiene” l’avvocato e il padre del ragazzo. Poi la donna informa Tonio, che si presenta da Tripolina con la testa di Vito.

Leggi il riassunto delle puntate precedenti!

Guarda le foto del cast!

Se questo post ti è piaciuto e vuoi essere sempre aggiornato su tutte le novità delle migliori serie tv, seguici su twitter: @Tvpuntate e su Facebook: I Love Serie Tv