Le tre rose di Eva: riassunto undicesima puntata 13 giugno 2012
giugno 13, 2012
Alessandro viene scagionato dall'accusa di aver ucciso Eva e torna ad essere libero. Mentre Viola perde il bambino, Ruggero, messo alle strette dai "fratelli", viene arrestato. Se le indagini sulla morte di Luca Monforte sono ferme, in merito alla morte di Eva Taviani ci sono delle novità.

Mentre Marzia (Karin Proia) mostra il filmato di Eva al brigadiere Mancini, Aurora (Anna Safroncik) vuole aiutare Alessandro (Roberto Farnesi) a dimostrare che non ha ucciso lui Eva, ma come?

Edoardo (Luca Capuano) sa che Aurora ha dormito fuori casa e sospetta che sia stata con Alessandro, ma la ragazza ha capito il suo gioco: sta facendo di tutto per liberarsi del fratello, non importa il modo.

Fiorentino dice a Scilla che i “fratelli” non si fidano più di Ruggero: stanno rischiando troppo e devono distrarre la polizia da questo caso, per questo motivo hanno pensato di sacrificare Ruggero.

Dopo un battibecco con Edoardo, Viola (Victoria Larchenko) ha un malore e il cognato la porta in ospedale. Poi avverte Aurora, in modo che possa dirlo ad Alessandro.

Nonostante l’avvertimento di Eva, Tessa (Giorgia Wurth) torna a vivere con Ruggero (Luca Ward) e l’uomo le regala un anello e le propone di ricominciare una nuova vita altrove.

Viola, contro il parere dei medici, decide di tornare a casa. Alessandro si introduce a Villa Monforte di nascosto per vederla, ma Edoardo avverte i carabinieri che si precipitano per arrestarlo. Poi va da Aurora per darle la notizia: se non può averla lui, non l’avrà neanche suo fratello.

Matteo (Rocco Giusti) rivela alla madre che secondo lui c’è qualcuno che come ha rovinato lui, adesso vuole incastrare Alessandro. Ma Livia (Fiorenza Marchegiani)  gli chiede di smettere di indagare e di concentrarsi sull’azienda.

Ruggero dispone che i suoi capitali vengano trasferiti tutti in un nuovo conto che deve restare segreto.

Matteo indaga e scopre che è stata la vedova di Roberto a parlare con i giornali, su consiglio di Scilla.

Aurora ha un’idea per aiutare Alessandro e corre dall’ornitologo che per un po’ di tempo lo ha nascosto: una delle telecamere ha ripreso Alessandro mentre aspetta invano Eva sul luogo del loro appuntamento.

Alessandro viene rilasciato e torna a casa, ma Viola capisce che è tornato solo per il bambino e lui glielo conferma: non può essere più suo marito. E ritorna da Aurora.

Matteo affronta suo padre e Alfredo confessa: è stato Camerana, voleva uno scandalo per prendersi la loro azienda.

Tessa rivela ad Aurora, Alessandro, Marzia, Ottavia (Paola Pitagora) e Bruno (Francesco Arca) che Camerana si è procurato dei passaporti falsi e sta progettando di lasciare Villalba per sempre.

Nel frattempo, Ruggero chiede a Viola di seguirlo all’estero e la figlia accetta.

Matteo segue Scilla e scopre il luogo dove i “fratelli” tengono le loro riunioni segrete. Dentro, gli uomini chiedono a Ruggero di sacrificarsi e confessare di aver ucciso lui Eva e anche Luca Monforte. L'uomo finge di accettare ma chiede ancora due ore di tempo. Matteo li aspetta fuori, ma viene colpito alla testa: si occuperà Scilla di lui.

Intanto Alessandro prova ad aprire la cassaforte di Ruggero in cerca dei passaporti falsi per denunciarlo e ci riesce. Così si precipita da Mancini, mentre Bruno resta ad aspettare Tessa. Ma Ruggero si accorge che qualcuno vuole incastrarlo e se la prende con Tessa e poi anche con Bruno, ma riesce a fuggire prima dell’arrivo dei carabinieri.

Poco prima di salire sull’elicottero però, Viola ha un malore e Ruggero la porta in ospedale, rinunciando a partire. Intanto anche Fiorentino e gli altri si mettono a dargli la caccia ma l’uomo si consegna ai carabinieri prima che possano farlo fuori.

Alessandro scopre che Viola sapeva di non poter portare a termine la gravidanza e ha rischiato di morire per non perdere lui.

Scilla, spinto dai "fratelli", va a trovare Ruggero in prigione: se lui esce pulito da questa storia, Viola non verrà toccata. Poi chiede a Matteo di portare il suo cognome e di lasciare che gli faccia da padre.

Mancini ha una notizia per Aurora e Alessandro: ci sono degli indizi che portano a credere che sia stato Edoardo a uccidere Eva.

Scilla intanto offre a Edoardo una scappatoia: far ritrovare i documenti di  cui è in possesso tra le carte di Ruggero.

Uberti interroga Camerana, ma lui parlerà solo quando saprà che Viola è al sicuro.

Per non perdere il filo, leggi i riassunti delle puntate precedenti.

Se questo post ti è piaciuto e vuoi essere sempre aggiornato su tutte le novità delle migliori serie tv, seguici su twitter: @Tvpuntate e su Facebook: I Love Serie Tv