Le tre rose di Eva: riassunto ultima puntata 20 giugno 2012
giugno 20, 2012
Ancora colpi di scena ne "Le tre rose di Eva": Alessandro e Aurora scoprono finalmente la verità su quanto accaduto otto anni prima. Ma non tutti i colpevoli pagano per le loro colpe: se Viola infatti riesce a fuggire in Svizzera, di Ruggero non si hanno più tracce.

Il brigadiere Mancini e il PM Uberti interrogano Camerana (Luca Ward) adesso che Viola é in salvo: da dove cominciare? Da Luca: è stato lui ad ucciderlo e poi ha fatto sparire le prove con l’aiuto del Maresciallo Corti. Con Aurora invece ha fatto l’errore di sottovalutare il suo ritorno a Villalba, che ha risvegliato le coscienze di Angela Corti e di Monsignor Krauss, che si sono suicidati, e la sete di giustizia di Don Riccardo, vittima di un incidente. Ma con l'omicidio di Eva Taviani non c’entra. Ma, come gli dice Uberti, in casa sua sono stati trovati dei documenti che lo inchiodano.

Ruggero viene così portato in carcere e un altro detenuto ha qualcosa per lui da parte del suo avvocato: delle pillole nascoste in un libro per togliersi la vita.

Bruno (Francesco Arca) è preoccupato per l’affidamento di Clelia: non ha speranze di battere la moglie in tribunale. Più tardi Daniela si presenta a Primaluce e dice a Tessa (Giogia Wurth) che Bruno non riavrà mai Clelia dal momento che frequenta lei. Ma Tessa si dice pronta a sacrificarsi per lui.

Laura (Elisabetta Pellini), ancora prigioniera di Ivan, chiama Edoardo (Luca Capuano): ha un messaggio per lui da parte di Ruggero. Ivan si presenta così all’appuntamento con Monforte, ma la donna riesce a liberarsi e ad avvertire Matteo (Rocco Giusti), che salva il fratello e uccide l’uomo di Camerana.

Viola (Victoria Larchenko) va a trovare il padre in carcere che le consegna la sua via di fuga: il numero di un funzionario di una banca di Lugano.

Alessandro (Roberto Farnesi) viene a sapere che Viola ha abortito quando aveva solo 17 anni, quattro giorni dopo la morte di suo padre: era Luca il padre del bambino? Così chiede e ottiene un incontro con Ruggero che gli conferma di aver ha ucciso suo padre: meritava di morire e adesso anche lui sa chi era davvero Luca Monforte.

Dopo aver ucciso Luna, il suo cavallo, Viola si presenta da Aurora (Anna Safroncik) e le chiede di seguirla al maneggio. Elena (Licia Nunez) intanto scopre che Luna è morta e avverte Alessandro.

Aurora capisce che c’è qualcosa di strano in Viola, ma prima che possa avvertire Alessandro, la ragazza la colpisce e lei cade a terra priva di sensi.

Nel frattempo, un guardia trova Ruggero privo di sensi nella sua cella e chiama i soccorsi.

Alessandro si precipita a Primaluce ma viene a sapere da Ottavia (Paola Pitagora) che Aurora è già uscita con Viola. Alessandro ormai ha capito che è stata lei ad uccidere Luca e sa che adesso Aurora è in pericolo.

Aurora si risveglia e Viola le dice la verità: ha ucciso lei Luca. Ma arriva Alessandro e insieme riescono a disarmarla e a farla arrestare. Ma mentre una pattuglia la porta via, sul ciglio della strada ecco un’ambulanza: Ruggero riesce a liberare Viola e scappare, sebbene Mancini lo abbia ferito ad una gamba. Padre e figlia si nascondono poi nella grotta dove si riunisce la setta.

Edoardo, adesso che Ruggero è in fuga, teme per la sua incolumità, ma Camerana è a lui che si rivolge per chiedergli aiuto, in cambio del suo silenzio: vuole che Viola lasci l’Italia in cambio del suo posto ne “Le tre rose”, la società segreta di cui è a capo.

Matteo e Alessandro affrontano l’avvocato Scilla e lo fanno arrestare: era d’accordo con Ruggero fin dall’inizio.

Elena intanto decide di farsi curare: come confida ad Alessandro, ha commesso troppi errori. Livia (Fiorenza Marchegiani) prova a dissuaderla, ma senza successo.

Mancini viene promosso Maresciallo e festeggia con Marzia (Karin Proia), regalandole un anello.

Dopo aver messo Viola su un aereo, Edoardo va in cerca di Ruggero, ma l’uomo è fuggito dal suo nascondiglio.

Matteo porta Alessandro e Mancini sul posto dove si sono incontrati Ruggero e Scilla, ma l’ingresso della grotta è andato distrutto.

Bruno rivede sua figlia, ma Laura gli consegna la lettera di Tessa in cui gli dice addio, proprio mentre la ragazza lascia Villalba.

Mentre Edoardo prende il posto di Ruggero ne “Le tre rose”, Aurora chiede ad Alessandro di perdonarsi e lasciarsi il passato alle spalle, per ricominciare insieme.

A Lugano, intanto, Viola entra in possesso del patrimonio di Ruggero, ma non ha intenzione di andare in Sud America: tornerà in Italia, a riprendersi quello che ha lasciato.

Per non perdere il filo, leggi i riassunti delle puntate precedenti.

Se questo post ti è piaciuto e vuoi essere sempre aggiornato su tutte le novità delle migliori serie tv, seguici su twitter: @Tvpuntate e su Facebook: I Love Serie Tv