Le tre rose di Eva: riassunto quinta puntata del 2 maggio 2012
maggio 3, 2012
Ecco cosa è successo nella quinta puntata di "Le tre rose di Eva", la fiction di Canale 5 con Anna Safroncik e Roberto Farnesi, in onda mercoledì 2 maggio, in prima serata, su Canale 5.

Matteo Monforte (Rocco Giusti) ritorna a Villalba dopo l’incidente subìto in Afghanistan in cui ha perso la vita il suo migliore amico Roberto. La famiglia organizza così una festa in suo onore ed Edoardo (Luca Capuano), felice per la notizia, invita Aurora (Anna Safroncik) anche per dimostrare a tutti che la sua opinione su di lei è cambiata.

La presenza di Aurora crea scompiglio alla Tenuta. Il primo ad esserne sorpreso è Alessandro (Roberto Farnesi) ma anche Laura è gelosa di Edoardo. Viola (Victoria Larchenko) invece ne approfitta per chiarire con Aurora: sa tutto dello chalet ma alla fine Alessandro ha scelto lei.

Matteo è veramente provato da quello che vissuto in Afghanistan e nemmeno la vicinanza di Marzia (Karin Proia) sembra dargli sollievo.

Bruno (Francesco Arca) vede Tessa (Giorgia Wurth) insieme a Ruggero (Luca Ward) e non capisce come la ragazza abbia potuto perdonarlo.

Edoardo, che ha ascoltato la conversazione tra Viola e Aurora, chiede spiegazioni alla Taviani. Ma non c’è nulla da dire, non accadrà mai più e Edoardo le offre il suo aiuto per dimenticare Alessandro.

Livia (Fiorenza Marchegiani) chiede spiegazioni al figlio circa la presenza di Aurora al ricevimento e Edoardo le dice che la ragazza è innocente. Poi fa capire ad Alessandro che sa del loro incontro allo chalet il giorno prima delle sue nozze.

Aurora chiede alla nonna Ottavia (Paola Pitagora) chi sia la donna vicino a Monsignor Krauss in una vecchia foto: è Angela Corti (Sara D'Amario), la moglie del maresciallo e, quando Aurora le dice di averla vista in Chiesa all’ultima omelia di Riccardo, Ottavia ne è stupita.

Laura va a cercare Edoardo: è incinta e il bambino è suo figlio.

Il brigadiere Mancini continua ad indagare sulla morte di Riccardo e chiede aiuto a Marzia.

Aurora e Ottavia si presentano dal maresciallo per chiedere di sua moglie, ma Corti (Edoardo Sylos Sabini) dice loro che Angela non è in paese. L’avvocato Scilla gli chiede invece i documenti del fascicolo su Aurora relativi all’omicidio di Luca Monforte ma Corti non ha intenzione di darglieli: quei documenti rappresentano la sua assicurazione sulla vita.

Aurora sa che il maresciallo mente: Angela non è da sua sorella, è stata a lungo in una casa di cura. Lei deve trovarla e Marzia sa chi può aiutarla.

Alessandro riceve una telefonata da Mancini e deve recarsi a Primaluce, ma Viola gli chiede di non andare da Aurora. Ma questa volta è importante: si tratta della morte di Riccardo e le chiede di fidarsi di lui.

Angela intanto è chiusa in un convento e passa le sue giornate e pregare e senza toccare cibo.

Mancini ha capito che è stata Angela a lasciare quel biglietto ad Alessandro. Sa che la donna ha lasciato la casa di cura da circa un mese, ed è riuscito a sapere che adesso è in un monastero. Ma quando Alessandro e Aurora vanno a cercarla, le suore negano che all’interno ci sia la donna che cercano.

Ruggero chiede a Bruno di smettere di lavorare a Primaluce minacciandolo di togliergli il lavoro e la casa in cui vive.

Matteo, distrutto dopo la visita di Sofia, moglie di Roberto, vuole togliersi la vita ma un attimo prima che prema il grilletto riceve la telefonata di Marzia.

Edoardo decide di voler prendersi le sue responsabilità di padre, ma dice a Laura che tra loro è finita e che non andranno a vivere insieme.

Angela cerca di togliersi la vita ma una suora riesce a entrare nella cella appena in tempo. Finita in ospedale, Angela chiede di vedere Aurora Taviani ed Edoardo si precipita con lei in ospedale. Angela riesce solo a dirle che le dispiace di non avere avuto il coraggio di testimoniare che non era allo chalet la notte in cui hanno ucciso Luca Monforte: lei l'ha vista al ponte di pietra. Poi la donna ha una crisi e i medici la portano in rianimazione. Edoardo promette ad Aurora che dirà a tutti la verità e dovranno credergli.

Angela non sopravvive alla crisi e Corti minaccia Monsignor Krauss di fargliela pagare.

Laura e Cesare sono a casa dei Monforte per dare loro la bella notizia: presto avranno un bambino.

Ruggero comunica si suoi “fratelli” che presto anche Aurora non sarà più un problema: presto le toglierà anche Primaluce e dovrà andar via da Villalba.

Mentre Edoardo dichiara ad un giornalista le ultime parole di Angela Corti che scagionerebbero Aurora, il maresciallo si precipita per smentire la notizia: sua moglie era in chiesa a quell’ora.

Ruggero toglie la casa a Bruno ma il ragazzo non si piega: non sarà lui a dirgli cosa fare e cosa no.

Alessandro e e il brigadiere Mancini capiscono che Angela non ha mentito: ha visto davvero Aurora al ponte di pietra e poi ha raggiunto la chiesa, e lo può aver fatto solo se era con qualcuno che l’ha accompagnata in auto.

Per non perdere il filo, leggi i riassunti delle puntate precedenti.

Se questo post ti è piaciuto e vuoi essere sempre aggiornato su tutte le novità delle migliori serie tv, seguici su twitter: @Tvpuntate e su Facebook: I Love Serie Tv