Le tre rose di Eva: riassunto puntata 11 aprile 2012
aprile 12, 2012
Ecco cosa è successo nella seconda puntata di "Le tre rose di Eva", la serie tv di Canale 5, in onda ogni mercoledì in prima serata.

La puntata inizia con Aurora (Anna Safroncik) che si prepara per andare con Riccardo alla festa per la vendemmia, ma la nonna Ottavia (Paola Pitagora) la mette in guardia: il vero assassino di Luca Monforte è ancora in circolazione.

Alla festa, Aurora e Riccardo (Kaspar Capparoni) brindano a Primaluce: presto anche loro avranno la prima vendemmia. Poi racconta al prete delle telefonate anonime ricevute. I due incontrano Cesare Sommariva: domani l’uomo pagherà il loro debito per salvare la tenuta.

Ma anche Alessandro (Roberto Farnesi) e Viola (Victoria Larchenko) sono alla festa.

Quella che per Aurora era stata una bella giornata, non si conclude altrettanto bene: al rientro a casa ecco Alessandro che le chiede ancora una volta cosa voglia per andarsene da Villalba. Aurora non vuole parlargli ma è chiaro che la storia tra i due non è mai finita.

A casa, nella stanza di Eva, Aurora trova una busta nascosta sotto le mattonelle del pavimento: è una lettera d’amore di Luca Monforte alla madre, scritta appena una settimana prima della loro scomparsa, e in cui si parla di "segreti" e di una casa dove andare a vivere insieme.

Al cimitero, sulla tomba di Luca Monforte, Aurora mostra ad Alessandro la lettera. Ma lui la porta lì dove crede che abbia ucciso suo padre per costringerla a parlare.

Aurora pensa all’ultima volta che ha visto sua madre, quando Luca l’ha costretta a salire in macchina. Ma adesso ha capito: forse l'uomo voleva solo proteggerla. Ma quali sono questi segreti di cui si parla nella lettera?

Edoardo (Luca Capuano) porta Laura, sua amante e moglie di Cesare, da Alessandro, perché gli parli dell’accordo del marito con le Taviani. Alessandro vuole che Cesare vada da lui a scusarsi, poi gli venderà le vigne che voleva, se rinuncerà a Primaluce.

Ruggero (Luca Ward) va a Roma a trovare Tessa (Giorgia Wurth): è preoccupato per la figlia Viola perché sa che Alessandro sta con lei solo per interesse. Ma qual è il motivo per cui Camerana odia tanto i Monforte?

A Villalba, in banca, le sorelle Taviani aspettano invano Cesare Sommariva, che è dai Monforte per firmare l’accordo con Alessandro. È Alessandro in persona poi a comunicare la notizia ad Aurora. Poi va da Viola e le chiede di sposarlo.

Aurora si sfoga con Riccardo: hanno perso Primaluce e Alessandro sposerà Viola.

Tornando in chiesa, il prete vi trova una donna: è Angela Corti (Sara D'Amario), moglie del maresciallo dei carabinieri, in fuga dall'ospedale psichiatrico.

Ruggero viene a sapere del matrimonio di Alessandro e Viola da Tessa: furioso, giura che glielo impedirà con ogni mezzo possibile.

Tessa chiede a Ruggero i soldi per salvare Primaluce e così Camerana fa da garante con la banca per il debito delle Taviani, alla presenza delle tre sorelle e di Riccardo. Poi comunica la sua scelta ai suoi “fratelli”. Ha agito così perché teme Alessandro: se sposasse la figlia Viola, potrebbe venire a conoscenza dei loro segreti e non possono permetterlo. Invece, con Aurora che rimane a Villalba, le cose cambiano.

Ruggero dice alla figlia che non andrà al suo matrimonio, poi affronta Alessandro.

Angela torna a casa per cercare dei documenti.

Cesare dice ad Edoardo che le Taviani restano a Villalba.

Mentre Aurora, Marzia (Karin Proia), Tessa e Ottavia si preparano per la cena qualcuno appicca il fuoco alle vigne di Primaluce.

Il Maresciallo Corti rientra in casa mentre Angela è ancora lì e sorprende la moglie con in mano documenti. Fortunatamente arriva il brigadiere Mancini per avvisarlo dell’incendio e Angela riesce a fuggire.

Anche Alessandro si accorge dell’incendio. E sarà proprio lui a salvare Aurora tra le fiamme sotto gli occhi di Viola.

Ecco cosa vedremo nella prossima puntata: I sospetti dell’incendio cadono su Edoardo Monforte. Angela Corti si sfoga con Riccardo e gli consegna i documenti che non sono mai arrivati al processo di Aurora. Tessa scopre che la madre Eva era al matrimonio di Laura e Cesare Sommariva con Luca Monforte. Ruggero Camerana manda Bruno Attali (Francesco Arca) ad aiutare le Taviani con la vigna a Primaluce.