I 57 giorni: Luca Zingaretti torna in Sicilia per un film tv sul giudice Paolo Borsellino
maggio 3, 2012
Luca Zingaretti darà il volto a Paolo Borsellino ne “I 57 giorni”, il film tv in onda il 22 maggio in prima serata su Rai Uno, mentre nella prossima stagione tornerà ad essere Montalbano con quattro nuovi episodi della fortunata serie.

Andrà in onda il 22 maggio, in prima serata su Rai Uno, il film tv “I 57 giorni” con Luca Zingaretti con cui la Rai celebra il giudice-eroe Borsellino a distanza di venti anni dalla sua morte.

I 57 giorni sono quelli che vanno dal 22 maggio 1992, giorno della strage di Capaci in cui persero la vita Giovanni Falcone e la moglie Francesca Morvillo, insieme a tre uomini della scorta, al 19 luglio, quando fu proprio Paolo Borsellino a morire nell’attentato di Via D’Amelio.

Il regista Alberto Negrin, che ha già lavorato con Luca Zingaretti in “Perlasca”, ha voluto raccontare gli ultimi giorni del giudice che fino alla fine ha lottato contro la mafia, perdendo uno dopo l’altro i suoi compagni. L’ultimo, appunto, Giovanni Falcone. Dal giorno della sua morte Borsellino sa di essere il prossimo, ed è su questa condizione estrema che ci si sofferma nel film, 57 giorni di consapevolezza ma soprattutto di solitudine.

Nel cast anche Lorenza Indovina che interpreterà la moglie Agnese ed Enrico Iannello, nei panni del sostituto procuratore Antonio Ingroia.

Luca Zingaretti ad Aprile è tornato nuovamente in Sicilia per girare altri quattro nuovi episodi della serie Il Commissario Montalbano, due tratti dagli ultimi romanzi di Camilleri, Il gioco degli specchi e Il sorriso di Angelica e due ancora inediti, Una lama di luce e La voce di notte. I quattro episodi andranno in onda sempre su Rai Uno, nella stagione 2012-13.

Zingaretti, in un’intervista rilasciata a Tv Sorrisi e Canzoni, ha raccontato del suo rapporto con la Sicilia: “La Sicilia è la culla della nostra civiltà. Qui viene conservato come in un laboratorio il DNA del nostro essere un popolo mediterraneo. Una grande terra che racchiude tantissime anime: non riesco a immaginare niente di più diverso tra loro fra Palermo, Catania, Taormina, Ragusa, Trapani…”

Se questo post ti è piaciuto e vuoi essere sempre aggiornato su tutte le novità delle migliori serie tv, seguici su twitter: @Tvpuntate e su Facebook: I Love Serie Tv