Fringe: 4×19 – “Letters of Transit”
giugno 19, 2012
Fringe strizza l'occhio alla fantascienza distopica, in un mondo controllato dagli Osservatori c'è poco spazio per la libertà, ma la scelta è possibile!

Nel diciannovesimo episodio di Fringe, quarta stagione, dal titolo “Letters of Transit”, veniamo catapultati in un futuro controllato dagli Osservatori, che hanno posto la loro egemonia sul mondo, visto che nel 2609, il loro tempo è diventato inospitale.

Siamo nel 2036 e con questo balzo non solo in avanti, ma a piedi pari nella fantascienza distopica, gli sceneggiatori virano prepotentemente verso una direzione un po' inedita per la serie.

Plauso per gli effetti speciali, da sempre fiore all'occhiello per la serie, le ambientazioni sono sempre più credibili e la commistione con la musica incalzante rende onore alla qualità narrativa, che ha fatto innamorare milioni di telespettatori.

Un episodio che è anche un modo per sperimentare nuove strade, allontanandosi dalla story line principale e quindi chiudendo un occhio su tutto ciò che ruota attorno a Jones.

L'episodio chiarisce degli aspetti cruciali, in realtà, gli Osservatori non si limitano solo a osservare passivamente, ma agiscono e hanno agito nella realtà, modificando sostanzialmente gli eventi.

Iniziamo a chiederci se il piano degli Osservatori fosse, fin dall'inizio, quello di distrarre Walternativo, così da impedirgli di trovare la cura, eliminare Peter, che sarebbe dovuto morire a Raiden Lake e, di coseguenza, impedire la nascita di Henrietta.

Ma le cose non vanno come avevano previsto, infatti, Settembre si ribella e cambia le cose, salvando Peter, ma non nasce una bambina, bensì Henry e solo il sacrificio di Peter nella macchina ha permesso il reset di tutto. Ritorna, in questo modo, il tema del libero arbitrio, incarnato da Settembre.

La mancata cancellazione di Peter avrebbe reso possibile far andare le cose come sarebbero dovute andare. La timeline della quarta stagione (senza Peter) sarebbe quella che gli Osservatori hanno tentato di creare, per non far nascere la figlia di Peter, mentre prima Settembre cercava di correggere gli errori commessi, avendo obbedito agli Osservatori.

Se questo post ti è piaciuto e vuoi essere sempre aggiornato su tutte le novità delle migliori serie tv, seguici su twitter: @Tvpuntate e su Facebook: I Love Serie Tv