Centovetrine: trama e riassunto della puntata serale del 15 marzo 2012
marzo 16, 2012
Serena lascia Damiano. Ettore, venuto a conoscenza del complotto di Diana e Jacopo, non crede al rapimento della ragazza. Cristiano accetta di consegnare il documento a Sebastian e di tradire il fratello.

Cecilia prova a spiegare alla sorella come sono andate le cose, ma Serena si convince che lei e Damiano abbiano una storia: non vuole vederli mai più ed entrambi devono uscire dalla sua vita. Zanasi intanto comunica a Cecilia che ha intenzione di rendere pubblica la loro tresca vendendo la foto ai giornali scandalistici.

Per Ettore la notizia del rapimento è pur sempre una buona notizia e invita Jacopo a mantenere la calma: Diana è viva. Ma li raggiunge anche Ivan che, messo al corrente della lettera di riscatto, non crede più né a Jacopo né al rapimento, anzi è lì per rivelare a Ettore i loro piani. Il giovane Castelli confessa tutto a Ettore, ma il rapimento no, non fa parte del loro piano. Ferri sembra credergli ma Ivan lo convince del contrario.

Cristiano ha capito di essere caduto nella trappola di Laura e Sebastian. Adesso è di fronte ad una scelta: perdere tutto o tradire il fratello? Quello che Castelli vuole è solo una rivincita nei confronti di Brando e quel documente serve a metterlo alle strette: o vende loro Serralunga o lo rovinano rendendo pubblico il documento.

Serena affronta Damiano ma Cecilia le racconta la verità: se adesso si trovano in questa situazione la colpa è solo sua che si è innamorata di Damiano. Serena non crede più a una parola e fa le valigie.

Brando rientra a lavoro e incontra Cristiano, visibilmente turbato. Viola invece va a trovare il padre: vuole organizzare un pranzo per il suo compleanno che serva a riunire la famiglia e a tentare un riavvicinamento tra lui e Brando.

Cecilia e Damiano sono preoccupati per Serena ma vogliono anche farla pagare a Zanasi. L’uomo accetta di incontrarli ma ha smesso di rovinare le loro vite: adesso la polizia ha le prove dei suoi traffici e i due lo fanno arrestare.

Ettore racconta tutto a Matilda: Diana ha recitato fin dall’inizio ed è venuta a Torino solo per distruggerlo. Matilda vuole però parlare con Jacopo ma il figlio cerca di convincere almeno lei che la ragazza è realmente in pericolo e ha bisogno del suo aiuto per convincere Ettore.

Ettore riceve la telefonata di Diana: la figlia ha bisogno del suo aiuto ma l’uomo le dice che non le crede e che ormai è a conoscenza della sua recita. Diana lo supplica ma lui interrompe la telefonata. Ettore in realtà continua ad avere dei dubbi e chiede a Ivan di vedere i video che provano il complotto di Diana.

Nella redazione di Cento Carol incontra Angela che le fornisce del materiale per l’articolo sulla sua storia. A casa riceve poi la visita di Emmanuel: l’amore della Danesi per il marito le ha fatto capire di essere pronta ad iniziare una nuova storia e adesso è con lui che vede il suo futuro.

Ettore ha deciso di denunciare Jacopo e Diana ma Matilda prova a farlo riflettere. Nel frattempo arriva il commissario Bettini per fargli firmare dei documenti. Ettore però decide di concedersi ancora un po’ di tempo e gli dice che Diana sta bene e che ha solo deciso di partire per un viaggio: Valerio può far dunque sospendere le ricerche. Anche se non ha denunciato Jacopo, Ferri vuole estrometterlo dalla holding e convoca così una seduta straordinaria del consiglio di amministrazione per metterne al corrente i soci.

Intanto l’esito del consulto per Ferdinando è stato negativo: non c’è più nulla da fare per il marito di Angela. La donna se la prende con Carol e Adriano.

Cristiano passa in negozio a salutare Brando: domani lascerà Torino. Ma è anche il giorno del compleanno di Sebastian. E mentre Brando, che alla fine ha accettato l’invito per amore di Viola, è a pranzo con i Castelli, Cristiano comunica a Sebastian che è in possesso del documento che vuole.