Centovetrine: riassunto puntata venerdì 15 febbraio 2013
febbraio 15, 2013
Brando chiede a Viola di tornare a Serralunga. Ettore chiede a Diana di fare in modo che Pietro non torni più a trovarlo. Laura capisce che Sebastian e Margot le stanno nascondendo qualcosa...

In carcere, Pietro chiede al padre Ettore di fare il possibile per difendersi e per tornare da lui.

Sebastian, stanco delle continue provocazioni di Margot, la caccia fuori dal suo ufficio.

In commissariato, al termine di una missione, Cecilia si dice sorpresa di vedere Damiano in ottima forma quando solo la sera prima era a pezzi e ubriaco. L’uomo le dice che ha solo deciso di reagire per non impazzire.

Laura incontra Margot a Centovetrine e le dice che è lei la vincitrice del Premio Levantesi e che sarà Sebastian a premiarla.

Ettore rimprovera Diana per aver portato Pietro in carcere: se dovesse tornare a trovarlo farà in modo di non incontrarlo più e la stessa cosa varrà anche per lei.

Brando chiama Viola per dirle che l'aspetta per il pranzo a Serralunga: è questa la sua casa e lui non si arrenderà fino a quando non l'avrà perdonato.

Thomas si complimenta con Margot per il premio, augurandole di raggiungere tutti i suoi obiettivi e di essere felice.

Diana prova a consolare il fratello Pietro e a spiegargli il comportamneto del padre: proprio perchè adesso sembra essersi arreso e sente un vuoto dentro di lui, loro devono essere forti e continuare a stargli vicino.

Laura trova molto strano che Margot abbia preso fin troppo bene la storia del suo licenziamento e affronta Sebastian: vuole da lui la verità.

In carcere, Ascanio propone a Ettore di provare a recuperare il suo rapporto con Corradi, chiedendogli di portargli delle asciugamani in modo che tutti possano vedere che è gentile con lui. Ferri finge di accettare, per poi buttarli a terra in segno di disprezzo.