Centovetrine: riassunto puntata mercoledì 24 aprile 2013
aprile 24, 2013
Vi siete persi la puntata di Centovetrine di oggi? Ecco cosa è successo!

Laura dice a Margot di essersi comportata da amica con lei ma è stata una stupida: ha scoperto la sua relazione con Sebastian.

Jacopo affronta Diana: perché non gli ha detto della lettera di Ascanio? Le piaceva flirtare con lui, non è così? La ragazza gli dice che non voleva farlo preoccupare ma quando il marito insinua che è più forte di lei e che è attratta dai delinquenti, Diana gli dà uno schiaffo.

Margot dice a Laura che è vero, voleva prendere il suo posto al fianco di Sebastian, per questo è diventata la sua amante. Le dispiace solo di non esserci riuscita. Laura le dice allora che prova pena per lei, perché è una persona che non sa amare: pensa solo a guardare in alto piuttosto che dentro sé stessa. E ha calpestato la propria dignità e i sentimenti degli altri pur di raggiungere i suoi obiettivi.

Jacopo prova a far riflettere Diana: da quando è entrato nelle loro vite, Ascanio vuole dividerli e farli litigare e chissà quante cose sta nascondendo loro...

Carol raggiunge Thomas, che le dice che presto avranno tutti gli atti del processo di Corradi. La Grimani gli dice allora che il suo compito è terminato: adesso toccherà a lei scopre la verità su quell’uomo.

Jacopo comincia ad avere dei sospetti su Ascanio: e se fosse stato lui ad incastrarlo?

Nel frattempo Diana incontra Molteni a Centovetrine e gli dice che è meglio che superi l’esame e si trovi un lavoro perché presto Jacopo lo caccerà e questa volta lei non farà nulla per impedirglielo.

Daniela torna a casa e scopre da Margot che Laura Beccaria è stata lì. Quando la figlia le dice anche che sta pensando di continuare a lottare per il suo amore, le consiglia però di lasciar perdere e di pensare solo al suo futuro.

Corradi ascolta le dichiarazioni della Daverio rilasciate in televisione, certo che la direttrice, al contrario di quanto afferma, non scoprirà che sono loro i colpevoli dell’intossicazione che ha poi provocato la rivolta.

Jacopo torna a Villa Ferri per cercare Diana ma ad attenderlo ci sono due agenti di polizia che lo arrestano per portarlo in commissariato.

Brando va a trovare Sebastian dicendogli che non è lì per giudicarlo e che anzi ha apprezzato il fatto che abbia avuto il coraggio di dire a Laura la verità, e non perché è stato scoperto. Poi gli chiede cosa debba fare con il catering e Castelli gli risponde di non disdire nulla: non si arrenderà e riconquisterà Laura.

In carcere, Carol incontra Vinicio Corradi, che le ribadisce che non ha nessun rimorso per aver ucciso quella persona: ha ucciso per difendere una donna e quella donna era Federica, sua madre.