Centovetrine: riassunto puntata martedì 7 maggio 2013
maggio 7, 2013
Ecco cosa è successo nella puntata di oggi!

Carol non crede alle parole di Vinicio, ma l’uomo insiste: le hanno mentito e fatto credere che fosse figlia di Savini per tutti questi anni perché non si sapesse che fosse figlia di un latitante.

Diana e Jacopo soffrono perché lontani.

Corradi spiega a Carol che è l’unica cosa bella che ha avuto dalla sua vita e che intende lottare perché ne faccia parte. Poi le propone di fare il test del DNA così avrà conferma che quello che le ha detto è vero.

Serena incontra Viola in ospedale e le chiede se vada tutto bene, ma la cugina l’aggredisce: vuole un figlio da Brando ma non riesce a restare incinta.

Jacopo si presenta a colloquio da Oriana: sa che non può vedere nessuno ma gli manca sua moglie. La direttrice gli dice allora che è riuscita ad ottenere dal magistrato il permesso di fargli incontrare Diana.

Serena prova a far capire a Viola che Brando la ama davvero e che non le serve un bambino per tenerselo stretto.

Mentre Vinicio rilegge l’ultima lettera ricevuta da Federica, Carol decide di parlare di questa storia con Serena.

Viola raggiunge Brando al bar di Centovetrine e gli dice della visita dal ginecologo. Il marito le dice che non vuole che questa storia diventi un’ossessione e che, nell’attesa di un figlio tutto loro, possono godersi il matrimonio. Quando la moglie si allontana un attimo, Salani scorge un mazzo di chiavi a terra...

Diana parla con uno dei tecnici informatici per capire chi abbia trasferito quei fondi usando le credenziali di Jacopo, ma l'uomo non ha nessuna novità. Ascanio li interrompe per consegnare a Diana il documento che aspettava: le hanno concesso un colloquio con suo marito.

Brando si presenta in ufficio da Serena per consegnare le chiavi che ha trovato al bar. Poi la donna sente il bambino muoversi dentro di lei e condivide questo momento di gioia con lui...