Centovetrine: riassunto puntata martedì 4 giugno 2013
giugno 4, 2013
Ettore si sente in colpa per tutto quello che Diana deve affrontare da sola. Mentre si rafforza il legame tra Cecilia e Milo, Matilda lascia Torino. Serena comunica a Carol la sua decisione di tornare a vivere in valle...

Diana raggiunge Viola a Centovetrine: lei sa dov’è Jacopo ed è in contatto con lui, quindi adesso la porterà da suo marito. Ma, dato che la cognata si rifiuta perché non vuole tradire la fiducia di suo fratello, Diana le consegna la lettera: se la ama davvero, vuole da Jacopo che glielo dimostri e non delle parole.

Serena, di ritorno dalla montagna, si vede con Carol e le dice della sua idea di tornare a vivere lì. vuole lasciarsi tutto alle spalle e crescere suo figlio lì dove è cresciuta anche lei. Non c’è più niente che la trattenga a Torino, a parte lei e Cecilia. Ma potranno vedersi ogni volta che vorranno.

Brando confessa a Viola di aver discusso con Damiano ma anche che questo confronto gli ha fatto capire di aver sbagliato: adesso sa di essersi comportato male con lei e gli dispiace di averla fatta soffrire.

Cecilia chiede a Milo cosa abbia voglia di fare e, tra le sue varie proposte, il ragazzino esprime il desiderio di vedere il concerto di una band che adora.

Matilda passa in negozio da Viola per salutarla prima di partire per Parigi. La ragazza ne approfitta per confidarsi con la madre in merito al suo rapporto con Brando e si dice convinta che ne verranno fuori.

Oriana va a trovare Ettore nella sua cella per ringraziarlo ancora una volta per quello che ha fatto per lei. Poi lo mette al corrente della partenza di Ivan e delle sue dimissioni. Il pensiero di Ferri va dunque a Diana: come farà da sola ad affrontare tutto questo? E che cosa sta facendo lui, chiuso in carcere, per sua figlia? Parlando con Matilda, Cecilia si chiede perché Milo non abbia trovato una famiglia. La donna le spiega allora che è proprio lui a non voler lasciare l’istituto e le sue abitudini.

Ripensando alle parole di Diana, Viola chiama Jacopo e le dice che sua moglie ha capito tutto e anche che le deve una spiegazione. Castelli acconsente allora ad incontrarle, ma non nel suo rifugio: gli dirà lui dove e quando. Ascanio nel frattempo sta ascoltando tutto…