Centovetrine: riassunto puntata martedì 28 maggio 2013
maggio 28, 2013
Dopo aver passato la notte a casa di Damiano, Viola torna a Serralunga. Sebastian chiede aiuto a Carol per salvare la holding. Jacopo decide di sfuggire all'arresto...

Sebastian dice a Laura che non ha senso continuare così e che preferisce dormire in albergo piuttosto che a casa, nell'attesa che lei prenda una decisione sul loro matrimonio.

Mentre Brando aspetta invano il ritorno di Viola, la ragazza confessa a Damiano che il pensiero del bambino che Serena aspetta da suo marito la sta facendo impazzire e crede che non supererà mai questa cosa. Lei non riesce neppure a restare incinta e non fanno altro che litigare ormai ed è per questo motivo non vuole tornare a Serralunga da suo marito.

In piena notte, Jacopo, invece di tornare a letto da Diana, chiama qualcuno per chiedergli un favore...

Al suo risveglio, Viola ringrazia Damiano per averla ascoltata ma vengono interrotti dalla visita di Cecilia, sorpresa di trovare Bauer in compagnia.

Sebastian torna a casa e trova Laura ancora a Villa Castelli: la donna gli dice che, nonostante la sua sofferenza, ha deciso di restare perché vuole credere nel loro amore e nel loro matrimonio. Però sa anche che ci vorrà del tempo…

Margot scopre che Thomas ha trovato un lavoro a Daniela a Londra ma anche che la madre ha rifiutato per restarle accanto e prova a convincerla ad accettare…

Sebastian convoca Carol nel suo ufficio: ha bisogno di lei per il bene della holding Ferri. La donna gli promette che penserà alla sua proposta.

Viola ritorna a Serralunga e deve affrontare l’ira di Brando quando gli dice di aver passato la notte con Damiano facendogli credere di essere stata a letto con lui.

Due poliziotti si presentano a Villa Ferri per Jacopo ma anche loro, come Diana, scoprono che Castelli si è dato alla fuga...