Centovetrine: riassunto puntata martedì 26 marzo 2013
marzo 26, 2013
Dopo la perquisizione nella sua cella, Corradi minaccia nuovamente Ettore. Sebastian non intende rinunciare a Margot. Viola affronta Serena...

Gli agenti non trovano nulla di compromettente nella cella di Corradi, ma la Daverio lo minaccia: prima che esca, tutti sapranno chi è davvero.

Brando ammette di aver avuto il dubbio che il figlio fosse suo, ma Serena gli aveva assicurato che fosse di Damiano. Tra loro però non cambierà nulla. Viola però si chiede come potrà mai funzionare: dovrà dividerlo con Serena? E se Damiano non tornasse da lei, avrebbe il coraggio di lasciare che lo cresca da sola?

Damiano ammette di non aver perdonato Serena e di non riuscire a superare l’idea che quel bambino la legherà per sempre a Brando. Cecilia gli chiede solo di concedersi del tempo per capire quello che vuole, ma è certa che l’amore per Serena lo aiuterà a ritrovarsi.

Ascanio chiede a Ettore che intenzioni abbia: continuerà a tenere quell’arma? Ha davvero intenzione di liberarsi di Corradi diventando un assassino come lui? Ferri gli risponde che deve trovare il modo di neutralizzarlo per proteggere le persone a lui care.

Margot raggiunge Daniela a lavoro per portarle in regalo un libro. La madre, che ha intuito che c’è qualcosa che non va, si offre di ascoltarla se mai avesse bisogno di parlare. Di Sebastian Castelli ad esempio…

Sebastian dice a Jacopo che non ha intenzione di rinunciare a Margot, sebbene capisca le sue preoccupazioni: tiene davvero a lei anche se è Laura la donna della sua vita. È felice così: in questo momento ha tutto quello che desidera.

Margot racconta alla madre della sua relazione con Castelli, dicendole di non aspettarsi nulla, ma di pretendere rispetto e considerazione. Daniela però teme che la figlia in realtà speri in qualcosa di più.

Ettore riceve una lettera da Pietro, con la registrazione del suo ultimo saggio.

Sebastian si presenta da Margot con una rosa rossa ed un regalo: un ciondolo a forma di spada, per una donna forte, ambiziosa e determinata come lei.

Viola si presenta a casa di Serena: adesso che lei e Damiano si sono lasciati, si aspetta che qualcun altro faccia da padre a suo figlio? Proprio adesso che tutti e quattro avevano trovato un equilibrio, ecco un altro problema. Serena però non ci sta a sentir parlare in questo modo del suo bambino e le dà uno schiaffo.

Corradi raggiunge Ettore in falegnameria per minacciare lui e i suoi figli. Ferri però ha con sè il coltello e, tirandolo fuori dalla manica ma senza voltarsi, gli dice che lui non farà più del male a nessuno...