Centovetrine: riassunto puntata del 22 marzo 2012
marzo 23, 2012
Adriano passa la notte insieme a Carol nel magazzino dove Angela la tiene sotto sequestro. Serena non vuole perdonare Cecilia. Matilda vuole dare per un’ultima volta fiducia a Jacopo.

Matilda è sbalordita dalla richiesta di Jacopo di rubare 10 milioni di euro dalla Fondazione Ferri, ma questa è l’unica alternativa che hanno se vogliono salvare Diana e devono agire in fretta.

In ospedale Adriano mente a Emmanuel: non ha notizie di Carol e non la vede da giorni. Angela si intromette e interrompe la conversazione portando via il medico.

Serena non cede alle parole di Damiano ma il marito ha bisogno che lei gli dia fiducia. Serena non riesce a non immaginarsi lui con sua sorella che è sempre stata invidiosa e le ha sempre mentito. Per Damiano Serena è ingiusta con la sorella, ma lei non vuole avere più niente a che fare con Cecilia.

Angela porta Adriano da Carol. La donna è stanca perché costretta sempre nella stessa posizione ma deve chiamare Emmanuel per tranquillizzarlo e fortunatamente ci riesce. Carol non sa quanto potrà resistere e Adriano chiede ad Angela di poter passare lì la notte.

Matilda torna a casa e ha una discussione con Ettore: l’uomo non si fida di Diana pensando a come la figlia abbia recitato in questi mesi ma la compagna lo invita a riflettere con il cuore e non con la testa stavolta.

Carol si da la colpa per aver dato fiducia ad Angela e non aver capito quanto fosse strana e soprattutto per aver coinvolto Adriano in questa storia. Ma Adriano le dice che non avrebbe voluto essere da nessun’altra parte ed è convinto che insieme usciranno da questa situazione.

In ufficio Emmanuel incontra Serena: la ragazza non riesce a dormire e preferisce venire a lavorare. È un brutto periodo e per questo vorrebbe parlare con la madre. Ma apprende da Emmanuel che probabilmente Carol non tornerà prima di qualche altro giorno. Poi si sfoga raccontandogli dei suoi problemi con Damiano.

Jacopo va da Matilda per sapere cosa abbia deciso in merito al pagamento del riscatto. La madre ha deciso di dargli fiducia: prenderanno i soldi dalla Fondazione per pagare il riscatto e liberare Diana.

Serena in una boutique a Centovetrine incontra Cecilia ma la ignora.

Diana al suo risveglio trova sul vassoio della colazione un’orchidea bianca, il suo fiore preferito, e capisce che il suo rapitore la conosce bene...