Centovetrine: riassunto puntata del 21 marzo 2012
marzo 22, 2012
Ettore viene a sapere della richiesta di riscatto. Damiano lascia Villa Castelli e parla con Serena per convincerla a tornare insieme. Adriano segue le istruzioni di Angela ma arriva Emmanuel…

Ivan è ancora al telefono con Diana, ma la conversazione si interrompe. Nel frattempo arriva Ettore: dovevano aspettare lui prima di prendere qualsiasi iniziativa. Ferri vuole poi restare da solo con Ivan per sapere come le è sembrata: sembrava spaventata dalla voce ma la ragazza ha sempre recitato e i loro dubbi restano.

Damiano comunica a Cecilia che lascia Villa Castelli per andare a vivere in un residence vicino al commissariato: è meglio che si allontani da lei se vuole riconquistare sua moglie.

Matilda e Jacopo vogliono conoscere la decisione di Ettore: pagherà il riscatto? Ma Ferri non ha ancora deciso e comunque non saprebbe né a chi né come. Jacopo si offre di vendere le sue azioni per raccogliere i soldi necessari, ma per Ettore si tratta ancora di un trucco per rientrarne in possesso dopo la sua estromissione dalla holding.

Damiano va a casa di Serena e le comunica di aver lasciato la Villa, ma la  ragazza si mostra dura con lui. Damiano le dice che Cecilia ha sbagliato a cedere al ricatto di Zanasi e a tenerle nascosto il suo amore per lui, ma non c’è mai stato niente tra loro e soprattutto non si troverebbero in questa situazione se non fosse per Zanasi. Adesso vuole riprendere la loro vita insieme e questo, dice a Serena, dipende solo da loro.

Ivan al Wine Bar di Centovetrine si incontra con Ettore. Sentire la voce di Diana al telefono lo ha fatto star male e, anche se è sicuro che sia tutta una messa in scena, non nega che per un attimo avrebbe voluto correre da lei a salvarla.

Adriano, in ospedale con Angela, parla con la dottoressa Luciani del caso di Ferdinando: è vero, ci sono poche possibilità di riuscita ma vuole tentare l’operazione e per questo motivo chiede di poter ripetere gli esami sul paziente. Poi chiede ad Angela di portarlo da Carol ma arriva Emmanuel: l’uomo è preoccupato per la donna perché non ha sue notizie da quando è partita per Mosca.

Ettore, a casa da solo, richiama il numero scritto dietro la foto di Diana. Ma il telefono è spento e così lascia un messaggio in segreteria: la ragazza ha vinto, e se ritiene che 10 milioni di euro siano il risarcimento per il dolore che lui ha causato a lei e sua madre, glieli darà. Ma deve venire lì a Torino a prenderseli e smetterla con questa messa in scena.

Jacopo intanto chiede a Matilda di prendere i soldi per pagare il riscatto e liberare Diana dalla Fondazione Ferri.