Centovetrine: riassunto puntata 28 maggio 2012
maggio 28, 2012
Cecilia scopre che Serena e Damiano hanno coperto e aiutato Brando, ma proprio mentre discutono ecco la telefonata dal laboratorio di analisi e la conferma che aspettavano: Brando è innocente. In ospedale Sebastian finalmente si risveglia dal coma.

Jacopo (Alex Belli) chiede a Ivan (Pietro Genuardi) di lasciarlo andare e anche Ettore (Roberto Alpi), arrivato in quel momento, gli dice di lasciar perdere o finirà per pentirsene. Piuttosto deve seguirlo in ospedale: Diana ha avuto un malore ed è molto agitata.

Viola (Barbara Clara) e Laura (Elisabetta Coraini) hanno chiamato la dottoressa  Luciani (Roberta Federici): non possono ancora dire quando si sveglierà, ma il movimento della mano è un segno di miglioramento e la loro presenza è sicuramente d’aiuto.

Serena (Sara Zanier) raggiunge Brando (Aron Marzetti): Damiano, grazie all’aiuto di Viola, è riuscito a rilevare le impronte nell’auto di Sebastian e adesso devono trovare il modo di confrontarle con quelle in possesso della polizia. Intanto, fuori dalla cascina c’è Cecilia (Linda Collini), che ha seguito con la sua auto Serena. Quando i due escono dopo aver sentito un rumore, la donna prende il telefono per chiamare rinforzi, ma ecco Damiano (Jgor Barbazza) che riesce a fermarla. Lui sapeva del nascondiglio e lo sta anche aiutando, quindi le chiede di non intervenire.

Ivan raggiunge Diana (Daniela Fazzolari) in ospedale: era molto preoccupata per lui e devono parlare, ma l’uomo non ha nulla da dirle: è stato da Jacopo e, se Ettore non l’avesse fermato, avrebbe finito per ammazzarlo. Ma Diana lo prega di crederle: non ha nessuna relazione con Jacopo e vuole stare con lui, è stato solo un momento di debolezza. Ma Ivan sa che è stata lei a prendere l’iniziativa.

Cecilia non riesce a credere a quello che Damiano ha fatto: ha coperto ed aiutato un latitante. Ma c’è una nuova pista e, se le cose andranno come sperano, Brando non sarà più il principale indiziato per l’aggressione a Sebastian Castelli.

Diana dice a Ivan che non c’è stato nulla oltre a quel bacio e che vuole essere la sua donna e crescere il loro bambino insieme. Ma per Ivan tra loro è finita anche se non rinuncerà al suo ruolo di genitore.

Mentre discutono, Damiano riceve una telefonata dal laboratorio di analisi: le impronte trovate nell’auto sono le stesse trovate su quelle dell’oggetto usato per colpire Sebastian. Brando è felice: finalmente può dimostrare la sua innocenza. Ma prima di andare in commissariato deve chiamare una persona: Viola. Non devono temere più niente: tra poco sarà di nuovo libero.

Jacopo si precipita in ospedale da Diana, ma incontra Ettore che non crede che gli importi veramente né di Diana né del bambino o non avrebbe tentato di dividerla da Ivan. Ma non è stato lui a mandare quelle foto a Ivan.

Jacopo entra in stanza da Diana: sarà contento ora che Ivan l’ha lasciata. È riuscito a separarli e con un gesto davvero squallido, esattamente nel suo stile. Jacopo la prega di credergli, non è stato lui, non le avrebbe mai fatto una cosa del genere perché la ama.

Damiano e Serena accompagnano Brando in commissariato, ma Valerio (Sergio Troiano) è molto severo con loro e obbliga Damiano ad ammanettare Salani.

Matilda (Giusi Cataldo) raggiunge Laura e Viola in ospedale da Sebastian (Michele D'Anca) e, proprio quando l’ex moglie si avvicina al letto, l’uomo apre gli occhi.

Per non perdere il filo, leggi i riassunti delle puntate precedenti.

Se questo post ti è piaciuto e vuoi essere sempre aggiornato su tutte le novità delle migliori serie tv, seguici su twitter: @Tvpuntate e su Facebook: I Love Serie Tv