Centovetrine: riassunto puntata 21 maggio 2013
maggio 21, 2013
Ecco il riassunto della puntata di oggi!

Laura e Sebastian accettano la proposta di Margot pur di mettere fine a questa storia.

Ettore dice ad Oriana che non testimonierà contro Corradi.

In ospedale, Serena si mostra restia a dare la sua fiducia a Vinicio. Il nonno comprende le sue ragioni, ma le chiede di dargli una possibilità.

Sebastian vuole sapere da Laura perché ha affrettato i tempi e ha deciso di sposarlo ugualmente. La donna gli dice che, nonostante l’umiliazione, non può fare a meno di lui.

Serena non capisce perché adesso Carol si fidi ciecamente di Corradi e la madre le rivela che è stato lui a salvarlo da Vettel: ha sempre vegliato su di lei. Serena però non può non pensare a lui come a un criminale.

L’avvocato comunica a Vinicio che ha presentato l’istanza di scarcerazione e che a breve avranno una risposta. Poi gli consiglia un modo “indolore” per sbarazzarsi delle minacce della Daverio e gli consegna una busta…

Damiano riceve la convocazione dal tribunale per l’udienza per la separazione con Serena.

Margot torna in redazione proprio mentre i suoi colleghi stanno guardando l’intervista televisiva di Laura e Sebastian. È Francesco che la mette in guardia: sa della sua promozione, ma non avrà vita facile.

Nonostante il divieto della Daverio, Carol si presenta in ospedale da Vinicio: ci sono delle testimonianze contro di lui e vuole sapere chi sia davvero. L’uomo ammette di non essere un santo: ha vissuto 25 anni in carcere ed ha dovuto lottare per farsi rispettare.

Damiano vede Serena al bar di Centovetrine ma si defila senza dirle nulla.

Carol, sconvolta, dice al padre che se commetterà ancora dei crimini non la rivedrà mai più. Vinicio le risponde che, una volta scarcerato, vuole essere un uomo migliore e che si impegnerà a diventarlo per lei. Rimasto da solo però, Corradi chiama qualcuno dei suoi uomini: la Daverio ha bisogno di un’altra lezione. Ma deve essere qualcosa di definitivo…