Centovetrine: riassunto puntata 19 febbraio 2013
febbraio 19, 2013
Carol lancia una sfida a Yuri. Ascanio conosce Diana. Brando convince Viola a tornare a Serralunga...

Brando riesce a convincere Viola a tornare a fidarsi di lui e le dà l’anello, simbolo dell’impegno che ha preso con lei.

Thomas convince Daniela a partecipare alla premiazione di Margot come miglior giornalista esordiente: non potrà che farle piacere avere la madre presente in un momento così importante per la sua carriera.

Oriana va a trovare Ettore in infermeria, certa che si sia procurato volutamente questa influenza per evitare una ritorsione di Corradi: per questo motivo ha disposto delle analisi.

In commissariato, Zanasi provoca Damiano e Cecilia è costretta a dividerli.

Brando porta Viola a Serralunga e i due passano la notte insieme.

Corradi vuole essere sicuro che Ascanio non faccia il doppio gioco con lui.

Thomas passa in redazione per dire a Margot che ha invitato Daniela alla cerimonia ma la ragazza sembra decisa a voler tenere la madre fuori dalla sua vita.

Diana è in carcere a colloquio con Oriana e, venuta a conoscenza del malore del padre, riesce ad ottenere dalla direttrice il permesso di vederlo.

Cecilia si precipita in ufficio da Damiano: Zanasi è stato pestato a sangue e adesso è in fin di vita. È stato lui?

Thomas cerca di dissuadere Carol dal prender iniziative con cui la polizia non sarebbe d’accordo. Ma ormai la Grimani ha preso la sua decisione...

Ascanio confessa a Ettore di essere stato lui a causargli la febbre e lo ha fatto per salvargli la vita. Poi gli dice di aver ottenuto la semi libertà. Mentre parlano arriva Diana in infermeria che abbraccia il padre e poi ringrazia Molteni per averlo soccorso.

Carol rilascia ad una giornalista una dichiarazione: mostrando una foto di Yuri alla telecamera, chiede aiuto a chiunque possa aiutare la polizia a trovarlo, in modo che paghi per i crimini che ha commesso, e promettendo in cambio una ricompensa.