Centovetrine: riassunto puntata 19 aprile 2013
aprile 19, 2013
Ettore riesce a sedare la rivolta dei detenuti, salvando la direttrice e mettendo in cattiva luce Corradi. Cecilia scopre che Damiano le ha mentito. Diana affronta Jacopo...

Ettore spiega a Oriana che la rivolta è tutta una messa in scena ad opera di Corradi per mettere in difficoltà entrambi.

Damiano dice a Serena che ha mentito a lei ma soprattutto a sé stesso: non amerà mai questo bambino come se fosse suo, né forse riuscirà mai a perdonarla. Ma non vuole più farla soffrire e rovinarle la vita. In lacrime, Serena non può che accettare questa decisione e lasciarlo andare via.

Dopo il confronto con la direttrice, Ettore torna dai detenuti: ha ottenuto una conferenza stampa in cui la direzione accetterà i motivi della loro protesta, due ore d’aria in più a settimana, la sterilizzazione della cucina e la fornitura dei pasti da una ditta esterna, ma non ha chiesto le dimissioni della Daverio. Corradi cerca allora di metterlo in cattiva luce dicendo che non è in grado di guidarli ma Ferri li invita ad essere realisti e a combattere per obiettivi raggiungibili.

Serena si sfoga con Cecilia: pensava che Damiano avrebbe fatto di tutto per non perderla e invece si è arreso. Stavolta è davvero finita.

Più tardi Cecilia va a trovare Bauer, ma l'uomo non ha nessuna intenzione di starla a sentire ed esce di casa lasciandola da sola.

Ettore torna da Oriana per dirle che è riuscito a fare ragionare gli altri detenuti: non ci sarà bisogno di alcun intervento armato.

Diana affronta Jacopo: perchè ha dato le sue dimissioni? Perchè, dopo suo padre, vuole lasciarla da sola? E perchè si comporta come se fosse colpevole? Davvero non ha nulla a che vedere con la scomparsa di quei fondi?

Sebastian insegue Laura che però non intende ascoltarlo: per lei non esiste più e farebbe bene a farsene una ragione.

Mentre Cecilia mette un pò di ordine a casa di Damiano trova una multa presa da Bauer sul luogo e nel giorno dell'aggressione a Zanasi...

Sebastian si chiude nell'ufficio di Laura perchè vuole che l'ascolti. La donna acconsente ma sarà lei a fare le domande: quanto è durata la tresca con Margot? E quando le ha chiesto di sposarla, ci andava già a letto? Castelli prova a spiegarle che ama solo lei, che è lei la donna della sua vita, ma Laura non gli crede più...