Centovetrine: riassunto puntata 17 dicembre 2012
dicembre 17, 2012
Ivan si precipita da Ettore per avvertirlo del pericolo cui sta andando incontro. Laura e Sebastian fanno pace. Damiano ha una brutta infezione e Viola cerca un modo per aiutarlo...

Diana (Daniela Fazzolari) trova a casa Ivan (Pietro Genuardi): sta aspettando Ettore per parlargli di una cosa importante ma non riguarda assolutamente lei o il suo matrimonio.

Sull’isola, Damiano (Jgor Barbazza) ha la febbre alta a causa dell’infezione alla ferita e Viola (Barbara Clara) non sa cosa fare per aiutarlo.

Lasciata Villa Ferri, Ivan va a trovare Carol (Marianna De Micheli), cui racconta quello che ha scoperto: nell’incendio morirono due trapezisti. Uno era Darko, marito di Maddalena e fratello di Yuri.

Al suo risveglio, Maddalena (Annamaria Malipiero) trova una lettera di Ettore che la invita nuovamente al matrimonio di Diana: non deve aver paura di mostrarsi felice accanto a lui. Ma ecco che arriva un suo uomo: è tutto pronto. A mezzanotte Villa Castelli sarà avvolta dalle fiamme e nessuno avrà scampo. Ma la donna vuole salvare Pietro, il figlio di Ettore: è solo un bambino e non ha colpe.

Viola torna al rifugio con delle piante che possono servire a disinfettire la ferita, ma Damiano teme di non sopravvivere e vuole che gli prometta che non smetterà di lottare.

Laura (Elisabetta Coraini) si scusa con Sebastian (Michele D’Anca): non voleva giudicarlo, tantomeno per il suo passato, e non aveva nessuna intenzione di offenderlo.

Carol torna da Yuri (Andrea Bullano): sa il suo vero nome, sa della morte di Darko, sa della loro vendetta. Cosa c’entrava Adriano in tutta questa storia?

Ivan va a trovare Ettore (Roberto Alpi) che gli dice di aver passato la notte con Maddalena. Ivan non crede a quelle parole: lui e Maddalena non possono stare insieme. Quella donna è un’assassina e lui è la sua prossima vittima.

Damiano non riprende conoscenza e Viola, credendolo morto, pensa di togliersi la vita: non vuole restare lì da sola.