Centovetrine: riassunto puntata 16 marzo 2012
marzo 19, 2012
Jacopo viene estromesso dalla holding Ferri. Cristiano rivela a Viola di aver tradito Brando a causa di Sebastian. Di Carol invece nessuna notizia..

Dopo aver votato a favore dell’interdizione dalla carica di vicepresidente, Matilda cerca un confronto con il figlio: che cosa si aspettava dopo quello che ha fatto? Ma a Jacopo non importa niente della holding: il suo scopo adesso è solo quello di trovare Diana ed è rimasto il solo a volerlo fare.

Adriano, a cena da solo, incontra Emmanuel: il medico, pur non provando simpatia per il rivale, ha capito che non è lui il suo nemico e non lo è mai stato. Sono stati i suoi errori ad allontanarlo da Carol ed è arrivato il momento di mettersi da parte: si augura che lui sappia renderla felice.

Carol deve partire per Mosca per un viaggio di lavoro, ma riceve una telefonata da Angela che le chiede di raggiungerla in ospedale. La donna vuole infatti chiederle scusa per la sua reazione dopo la notizia che per il marito non c‘è più nulla da fare. Carol si mostra comprensiva ma Angela sembra non volerla lasciare andare via.

Brando, prima di partire per Milano, esprime a Viola il suo parere su Sebastian e sarà sincero con lei: i due uomini non saranno mai amici. Intanto Sebastian e Laura sono finalmente in possesso di quei documenti che servono per dare a Brando la lezione che merita.

I due fratelli Salani si incontrano al negozio a Centovetrine e si salutano: Cristiano starà via a lungo.

Anche per Serena è un momento orribile e da sola nella sua casa chiama la madre al telefono, ma il cellulare di Carol squilla a vuoto in un magazzino pieno di esplosivo.

Viola viene raggiunta in piena notte da Cristiano: l’uomo, in preda ai sensi di colpa, gli rivela di aver tradito Brando spinto da Sebastian.

Ettore rivela a Matilda che forse avrebbe voluto non ritrovare mai Diana, ma adesso intende cercarla, ovunque si trovi, per poterla guardare negli occhi.

La puntata si conclude in una stanza da letto: sul tavolo i titoli dei giornali annunciano che le ricerche della giovane Ferri sono state sospese, ma Diana è lì, ammanettata alla ringhiera del letto.