Centovetrine: riassunto episodio 4 luglio 2013
luglio 5, 2013
Brando chiede aiuto a Serena per salvare Serralunga ma sembra che neanche questo basti a fermare Viola...

Ascanio raggiunge Diana nel suo ufficio e le chiede di pensare al bacio e a quello che c’è tra loro. La ragazza però gli ribadisce che è Jacopo l'uomo che ama e che tra loro non c’è nulla.

Oriana convoca Ettore nel suo ufficio per salutarlo e dirgli che Ivan si tratterrà a Torino fino a quando non troverà delle prove per far riaprire il suo caso. Ma Ferri insiste perché partano insieme e pensino un po’ alla loro felicità.

Dopo aver saputo dalla banca che Viola intende pagare i suoi debiti e rilevare la sua azienda, Brando cerca un confronto con l’ex moglie che però non intende fare un passo indietro.

Margot si appresta a lasciare l'appartamento di Laura e ne approfitta per ringraziarla per non averla smascherata con Corradi: non crede che anche lei sarebbe stata altrettanto corretta nei suoi confronti...

Brando incontra Serena e, dopo averle spiegato la situazione, le chiede di tornare a investire il suo capitale nell'azienda di Serralunga prima che Viola trovi i soldi per coprire il suo debito con la banca.

Durante un incontro con Ivan, Ettore prova a convincerlo a lasciare Torino e smetterla di preoccuparsi per lui. E per farlo, gli dice che non accetterà di incontrarlo mai più. Così, dopo avergli stretto la mano, gli dice addio.

Nonostante sia preoccupata per la reazione di Viola, Serena accetta di aiutare Brando.

Margot si congeda da Laura sperando che prima o poi possa guardarla negli occhi senza tutto quel rancore ma la donna le dice che spera solo che esca al più presto dalla sua vita e di non sentire più parlare di lei.

Ivan confida ad Oriana di voler prima sentire Diana, per capire se abbia bisogno di lui, prima di lasciare definitivamente Torino...

Dopo aver studiato le carte di Serralunga, Serena ha una brutta notizia per Brando: firmando una delega a favore di Viola, le ha concesso fin troppo potere e, se lei vuole rilevare il suo debito, la banca è costretta a dare comunque a lei la precedenza...

Damiano, venuto a conoscenza delle intenzioni di Viola, le chiede di pensarci bene prima di prendere decisioni da cui è difficile tornare indietro: lui sa bene cosa significhi e, dato che le vuole bene, non vuole che commetta i suoi stessi errori...