Centovetrine: riassunto episodio 31 maggio 2013
maggio 31, 2013
Dopo aver parlato con Vinicio, Carol fa una controproposta a Sebastian. Damiano e Brando litigano a causa di Viola e Serena. Daniela lascia Torino...

Al bar di Centovetrine, Margot cerca un pretesto per avvicinare Ascanio ma il ragazzo si mostra diffidente…

Carol chiede a Vinicio che intenzioni abbia: lei non vuole il Gruppo Ferri. Ma Corradi è intenzionato a prenderlo comunque per lei perché merita di stare in prima linea, mentre lui se ne starà in disparte ad ammirare i suoi successi...

Come richiesto da Laura, Margot le consegna una copia dell’articolo su Jacopo prima che vada in stampa. Poi raggiunge Daniela per salutarla prima che lasci Torino.

Serena raggiunge Carol al Wine Bar e le dice che andrà qualche giorno in montagna da suo padre, per staccare la spina e prendersi un po’ di tempo per sé stessa.

Ivan si ferma a parlare con Laura, confidandole la propria delusione: è stanco di doversi fare in quattro per le persone e ricevere solo delusioni.

Oriana dice a Ettore di aver confermato tutto agli inquirenti, anche il bacio. Ma Ferri non è d’accordo: ha scelto di darla vinta a Corradi senza neanche provare a difendersi.

Brando ferma Damiano: perchè ha lasciato che Viola dormisse a casa sua senza accompagnarla a casa? Sta forse cercando di distruggere anche il loro matrimonio? Ma Bauer si difende: lui ha la coscienza a posto con Viola ma non sa se può dire la stessa cosa per quello che riguarda lui e Serena...

Prima di partire, Daniela chiede a Margot di cambiare: ha le qualità e le capacità per ottenere qualsiasi cosa dalla vita, quindi perché servirsi di cattiverie e colpi bassi?

Carol si presenta in ufficio da Sebastian per comunicargli la sua decisione: non cederà loro le sue quote, ma rientrerà nella holding con un ruolo di comando.

Davanti al giudice e alla stessa Oriana, Ettore si prende la responsabilità di quel bacio: è stato lui a forzarla.