Centovetrine: riassunto episodio 30 maggio 2013
maggio 30, 2013
Carol sceglie di non denunciare Corradi. Diana si sente sola e abbandonata da tutti: prima Ettore, poi suo marito e adesso pure Ivan. Jacopo si mette in contatto con Viola...

Carol dice ad Oriana che Corradi sapeva del bacio tra lei e Ettore e che ha costretto il testimone a denunciarla. Ma alla Daverio questo non basta per scagionarla: le serve qualcosa che sia penalmente rilevante. La Grimani però, pur essendo a conoscenza dei crimini di Corradi, sceglie di tacere.

Ivan cerca di spiegare a Diana le sue ragioni: non sarebbe lucido nel suo lavoro perché prova dell’astio nei confronti di suo padre e non c’è nulla che lei possa dire per fargli cambiare idea. Diana non riesce a nascondergli la sua amarezza e la sensazione di sentirsi abbandonata da un amico in un momento di bisogno.

Mentre Vinicio, in ospedale, attende di sapere quale sarà la decisione di sua figlia, Carol si presenta commissariato… Ma, nell’attesa di parlare con Valerio e ripensando alle parole del padre, cambia idea e va via.

Laura si infuria con Sebastian per il fatto che ha lasciato che fosse Margot a scrivere il pezzo su Jacopo per Cento: di certo userà anche questa storia contro di loro.

Guardando delle foto e ripensando ad una conversazione con il suo vero padre, Serena decide di tornare tra le sue montagne.

Margot è al lavoro su Corradi e chiede alla madre cosa sappia di lui. Daniela conosce la fama del boss e le chiede di non mettersi nei guai. Poi le dice anche di aver accettato il lavoro a Londra.

Ascanio incontra Diana al Wine Bar e le dice che, al contrario di Jacopo, lui non l’avrebbe mai lasciata da sola.

Viola torna a Serralunga dove c’è Brando ad attenderla per prendersi cura di lei. Per Viola c’è anche un pacco senza mittente: un libro di Dickens che la ragazza dice di aver ordinato via Internet...

Al bar di Centovetrine, Margot chiede a Carmen informazioni su Ascanio…

Viola raggiunge Jacopo al suo nascondiglio: il libro di Dickens era una cosa che solo lei poteva conoscere. La sorella le consegna dei soldi e un cellulare ma quello di cui Jacopo ha bisogno è un passaporto: deve scoprire chi gli ha fatto tutto questo…

Carol si presenta in ospedale per dire a Vinicio che non lo ha denunciato, anche se è stata indecisa fino all'ultimo. E che spera che questo non la porti chissà dove. Il padre le dice che farà in modo che abbia tutto ciò che merita...