Centovetrine: riassunto episodio 14 marzo 2013
marzo 14, 2013
Giordano presenta le sue dimissioni a Sebastian, dicendogli di sapere tutto su Margot, ma ignaro che Jacopo li stia ascoltando. Diana aiuta Ascanio, mentendo al marito. Corradi, che ha ottenuto uno sconto di pena, vuole incontrare Carol...

Ascanio chiede a Diana di non chiamare i soccorsi: se scoprono che si è cacciato in una rissa, gli toglieranno la semi libertà.

Giordano affronta Sebastian senza nascondergli tutto il suo disprezzo e la sua delusione e presentandogli le sue dimissioni. Jacopo, da dietro la porta, ascolta ogni cosa.

Damiano dice a Serena che non vuole conoscere il risultato del test di paternità e che ha diminuito il dosaggio di quegli psicofarmaci: tra un po’ smetterà completamente. E per dimostrale che è tutto sotto controllo, la invita a cambiarsi e ad andare insieme alla festa di Brando e Viola.

Ascanio mente a Diana, dicendole che non sa chi siano quegli uomini che l’hanno picchiato e che avrebbero potuto ucciderlo: forse aveva un conto in sospeso che non ricordava. Ma non può tornare in carcere in queste condizioni e le chiede di aiutarlo a nascondere i lividi.

A Villa Castelli, Sebastian e Laura ringraziano Viola e Brando per aver voluto condividere con loro questo momento. Nel frattempo, arrivano anche Serena a Damiano, cui i novelli sposi vanno incontro, felici che abbiano accettato l’invito: sarà per tutti l’inizio di una nuova fase.

A Centovetrine, Ivan si imbatte in Carol con un nuovo look e finalmente serena dopo tanto tempo. Bettini le parla di un affare che ha per le mani e le chiede di aiutarlo.

Jacopo chiama Diana e quest'ultima, su richiesta di Ascanio, mente dicendo di essere ancora a lavoro in ufficio e di aver perso la cognizione del tempo.

Intanto Damiano prende la parola e, catturando l’attenzione dei presenti, annuncia che lui e Serena aspettano un bambino...

Ivan si confida con Carol a proposito si Oriana: la conosce da poco e, avendola delusa, teme già di averla persa.

Ettore si accorge che Ascanio non sta bene e il ragazzo, messo alle strette, gli dice che ha pagato lui il prezzo delle sue decisioni.

Thomas raggiunge Carol per dirgli che chi l’ha salvata da Vettel non ha lasciato nessuna traccia. E che non ci sono nemmeno tracce della collana che indossava al momento del rapimento.

Corradi riceve una lettera dell’avvocato: ha ottenuto uno sconto di pena e tra qualche settimana sarà fuori dal carcere. Ma prima di uscire, come dice al suo braccio destro, deve incontrare una persona, quella cui appartiene la collana che ha tra le mani...