Centovetrine: anticipazioni puntate dal 10 al 14 giugno 2013
giugno 4, 2013
Ecco alcune anticipazioni sulle trame delle prossime puntate di Centovetrine, in onda da lunedì 10 a venerdì 14 giugno, alle 14:10 su Canale 5.

Jacopo (Alex Belli) chiede ad Ascanio (Rocco Giusti) di poter rivedere sua moglie e Molteni, nonostante i suoi sentimenti e la gelosia nei confronti di Diana (Daniela Fazzolari), è costretto ad accontentare Castelli. Marito e moglie trascorrono così una notte d’amore insieme ma al loro risveglio sono costretti a separarsi nuovamente...

Brando (Aron Marzetti) si confida con Serena (Sara Zanier) in merito ai sentimenti contrastanti che prova per lei, ma le dice anche che sa di non poter rinunciare a Viola.

Milo vuole ritrovare un’amica di cui ha perso ogni traccia da quando ha lasciato l’istituto e chiede a Damiano (Jgor Barbazza) di aiutarlo.

Oriana (Selvaggia Quattrini) viene assolta da ogni accusa ma le viene offerto il trasferimento in un altro carcere.

Margot (Gaia Messerklinger) continua a cercare informazioni sul rapporto tra Carol Grimani (Marianna De Micheli) e Vinicio Corradi (Mariano Rigillo). Ma Sebastian (Michele D'Anca), al corrente delle ricerche della giornalista, va a parlarne con Ettore (Roberto Alpi)… Ferri allora, capite le intenzioni di Corradi, decide che è arrivato il momento di uscire dal carcere e riprendere il suo posto: per farlo però ha bisogno dell'aiuto di qualcuno...

Ascanio pensa di liberarsi di Jacopo per avere finalmente Diana tutta per sé ma è Vinicio a fermarlo: l’uomo infatti non vuole far nulla che possa deludere Carol.

Sebastian e Margot, chiusi insieme e da soli in ascensore, hanno l’opportunità di parlarsi con sincerità. Dopo questo confronto, Castelli si riavvicina a Laura (Elisabetta Coraini), convincendola a dare inizio ad una nuova fase del loro rapporto. Margot invece si concentra sul suo lavoro per dimenticare Sebastian.

Diana chiede aiuto a Ivan (Pietro Genuardi) per trovare le prove che scagionino Ettore: Bettini sarà disposta ad aiutarla e a perdonare Ferri?