Beautiful: riassunto puntata del 26 marzo 2012
marzo 27, 2012
Amber dà alla luce una bambina di colore mentre Hope non sa cosa rispondere a Oliver, che è lì in ginocchio davanti a lei e con un anello in mano.

Hope dice a Oliver che vorrebbe poter dirgli di si, ma c’è Liam nel suo cuore e lui lo sa bene. Oliver non si arrende e insiste: restare con Liam significherebbe dividerlo con Amber e suo figlio ma anche con sua madre: è questo che vuole? La ragazza adesso vuole solamente che Liam non la chiami perché in questo modo il bambino diventerebbe reale, così spegne il telefono.

In sala parto Liam è senza parole. Amber piange, non lo sapeva e non ci aveva neanche pensato che potesse essere Marcus il padre della bambina. Bill strappa dalle mani di Karl il test di paternità e chiede spiegazioni a Tawny sul primo test: le due donne pensavano fosse figlio di Oliver, non di Marcus ovviamente. Amber finalmente dice la verità a Liam: non sono mai stati insieme, non hanno mai fatto l’amore, lei voleva solo dare a suo figlio il massimo. Bill è furioso con madre e figlia ma non può neanche denunciarle perché Justin, che è il suo migliore amico e anche il suo legale, è appena diventato nonno.

Così esce dalla sala parto e si congratula con Justin che, come Katie, resta senza parole. Liam intanto corre via dall’ospedale in cerca di Hope che non risponde al telefono e va alla Forrester dove Pamela gli dice che è allo chalet di Big Bear con Oliver.

Justin dice a Marcus di correre in ospedale: c’è qualcosa che deve spiegargli. E quando il ragazzo va a trovare Amber per congratularsi con lei capisce di cosa il padre stava parlando: Marcus è senza parole ma sembra davvero felice di essere diventato padre.

Hope si è quasi lasciata convincere: Liam è diventato padre e ha cominciato una nuova vita, Oliver invece è lì con lei. Ma li interrompe Liam: non è lui il padre...