Alcatraz: riassunto di “Webb Porter” trasmesso il 2 aprile su Premium Crime
aprile 3, 2012
La serie ideata da Bryan Wynbrandt, Steven Lilien, Elizabeth Sarnoff si sta avvicinando al finale di stagione. In questo undicesimo episodio Rebecca e gli altri hanno affrontato il killer violinista Webb Porter.

“Webb Porter”, la puntata andata in onda lunedì sera, si apre con una frase molto emblematica: “perché il male trionfi è sufficiente che i buoni rinuncino all’azione”. Siamo quasi in chiusura e questa e sembra che questo episodio traduca in parole lo spirito della serie.

Il male esiste, è esistito in passato e sarà perpetrato anche nel presente e nel futuro. È possibile solo porvi degli argini, i quali vengono sempre messi a dura prova e fanno sembrare vana ogni azione. Non per questo però i buoni, coloro che stanno dalla parte del Bene, in questo caso Rebecca e gli altri, possono venir meno al proprio compito.

In “Webb Porter” la squadra ha brancolato nel buio per diverso tempo, chiedendosi che forma dare a questo male, prima di capire che dietro i brutali omicidi di giovane donne si nascondeva Webb Porter.

Nascondendosi dietro la faccia da bravo ragazzo e suonando il violino avvicinava giovani donne per annegarle e tagliarle i capelli per fabbricare nuove corde per il proprio strumento.

La serie continua a seguire uno schema ben preciso: un serial killer che ha alle spalle un forte trauma, nello specifico la madre di Porter tentò di annegarlo da piccolo da qui la sua propensione ad annegare nella vasca da bagno le sue vittime.

La dottoressa Sengupta assume un ruolo di rilievo in questa vicenda, perché proprio grazie al suo intervento e alla musicoterapia Porter guarirà dai disturbi alle orecchie diventando un abile suonatore di violino, nonché killer spietato.

A differenza degli altri episodi, Webb Porter, interpretato da Rami Malek già visto nella miniserie The Pacific, suscita una maggiore compassione nel pubblico a causa del trauma infantile vissuto. In più è diventata più chiara la relazione che coinvolge Hauser e Lucy, un amore che dura da quasi cinquant’anni.